Direttore d'orchestra Giovanna Sorbi

“I Solisti e l’orchestra” ai concerti del festival d’area “I suoni del Garda)

16/08/2013 in Concerti
Parole chiave:
Iscriviti al nostro canale
Di Luigi Del Pozzo

Sabato 17 agosto, alle 21,15, nella Chiesa Parrocchiale dei Ss. Pietro e Paolo Apostoli a Torri del Benàco, sulla sponda veronese del Lago di Garda, appuntamento ad ingresso libero con l’undicesimo concerto de “I Suoni del Garda”, rassegna itinerante organizzata dall’Associazione Brixia Symphony Orchestra in collaborazione con la Comunità del Garda e il Comune di Torri del Benaco: l’evento vuole essere un omaggio all’antico e pregiatissimo organo costruito nel 1700 da Giuseppe e Angelo Bonatti da Desenzano, incastonato nella controfacciata dell’elegante cantoria della Parrocchiale, finemente intagliata da Nicolò e Cristoforo Gelmetti da Toscolano. Interessante la proposta musicale che offre al pubblico ben quattro concerti di altrettanti e diversi solisti che dialogano con l’orchestra: Fausto Polloni, fagotto (Concerto in fa magg. di A.Vivaldi), Franco Tangari, oboe (Concerto KV 314 di W.A. Mozart), i due solisti riuniti nell’unico concerto per oboe e fagotto scritto da Antonio Vivaldi per questa formazione e per finire il raro Concerto per Organo e orchestra in do magg. di Antonio Salieri (organista Marcello Rossi). La Brixia Symphony Orchestra è diretta da Giovanna Sorbi.

Il concerto è imperniato sul confronto tra il barocco italiano e quello tedesco, in un trionfo di virtuosismi vocali e strumentali; un programma prezioso per contenuti musicali e cifre stilistiche, studiato per mettere in risalto le abilità dei solisti ed il valore dell’organo settecentesco della chiesa di Torri del Benaco, che conserva a tutt’oggi un raro suono originale. Tutti i solisti sono affermati esecutori, prime parti di importanti orchestre, docenti di conservatorio e affermati didatti, nonché prime parti della Brixia Symphony Orchestra: Fausto Polloni, fagotto, svolge un’intensa attività concertistica con diverse formazioni orchestrali e cameristiche, con le quali ha realizzato concerti e registrazioni in diverse città d’Italia, Francia, Germania, Svizzera, Austria, Giappone, Russia, e Stati Uniti. E’ docente di Fagotto presso il Conservatorio di Piacenza. Franco Tangari, oboe, collabora con importanti gruppi da camera fra i quali “Carme”, “Fiati Italiani”, “Divertimento Ensemble” e dal 1980 è Primo Oboe solista della “Camerata Strumentale” di Milano. Nel 1982 entra a far parte stabilmente dell’Orchestra Sinfonica di Milano della Rai e dal 1995 è Corno inglese dell’OSN. L’organista Marcello Rossi si è specializzato in musica barocca e si è perfezionato con G. Murray all’Universität für Musik und Darstellende Kunst di Vienna.

 

 

 

Parole chiave:

Commenti

commenti