venerdì, Febbraio 23, 2024
HomeManifestazioniFiereConto alla rovescia per la fiera:protagonisti economia e folclore
La manifestazione si terrà dal 15 al 18 marzo

Conto alla rovescia per la fiera:protagonisti economia e folclore

Pozzolengo in festa con l'ultracentenaria Fiera di che dal 15 al 18 marzo organizza l'edizione numero 105. La data di nascita, infatti, della rassegna è il lontano 2 febbraio 1903 come testimonia una delibera del Consiglio comunale dell'epoca, custodita nell'Archivio storico del Comune. L'antico impegno era quello di istituire una «Fiera annua nel dì di San Giuseppe, 19 marzo». Questo decideva il Consiglio comunale di Pozzolengo, presieduto dall'allora sindaco Amilcare Baroni, alla presenza dei consiglieri Cosimo Vischioni, Bortolo Guerra, Filippo Marinoni, Antonio Marai, Domenico Vischioni, Stefano Cobelli e Lorenzo Tellaroli, con approvazione all'unanimità.L'importante decisione venne subito comunicata alla Prefettura, istituzione preposta a quei tempi a concedere l'autorizzazione, al fine di un sollecito inizio dell'organizzazione dell'evento. Per l'occasione la Giunta municipale deliberò uno stanziamento di 110 lire (spesa da considerarsi facoltativa e pertanto da sottoporre al giudizio del Consiglio comunale). Da lì la grande pubblicità per la manifestazione.Qualche anno più tardi e dopo un fittissimo epistolario fra l'allora sindaco Filippo Marinoni ed il Prefetto di Brescia si decise di organizzare anche un mercato mensile del bestiame che, istituito fra mille difficoltà normative il 3 maggio del 1908 dall'anno seguente andò ad arricchire la programmazione della , diventandone l'appuntamento di maggior attrazione fino agli anni Sessanta.Ma è soprattutto negli anni Cinquanta/Sessanta che la Fiera di San Giuseppe divenne, per il numero di visitatori e per l'interesse economico che gravitava attorno al Mercato del bestiame non ancora penalizzato dalla meccanizzazione nelle campagne, uno dei momenti economici, turistici e culturali più importanti delle Province di Brescia, Mantova e Verona.Tra le varie proposte si segnalano le varie dimostrazioni di aratura e battitura del grano in epoche antiche, la 27ª edizione della camminata tra le vigne del Lugana, lo spettacolo – aperitivo con Giusi Zenere (ore 18 di sabato 17 marzo auditorium scuole medie), i momenti indirizzati ai bambini e quelli dedicati al gusto con i prodotti della dispensa morenica e le cene/degustazione con produttori e ristoratori della zona. Altro appuntamento di concreto interesse, l'inaugurazione ufficiale della nuova pavimentazione e dell'arredo urbano del centro storico, a seguito dei lavori di riqualificazione realizzati anche grazie al contributo della assessorato commercio e fiere.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video