domenica, Luglio 21, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiGardesana a rischio idrogeologico
L’assessore veneto Giorgetti ha presentato la mappa delle situazioni critiche e gli interventi al torrente Gusa. Il piano regionale vieta l’edilizia nelle zone ritenute pericolose

Gardesana a rischio idrogeologico

La Gardesana è a rischio di dissesto idrogeologico. Detta così la notizia può fare impressione, anche se non si tratta di una novità vera e propria, in quanto i Comuni interessati lo sapevano da tempo, certo che ieri mattina l’assessore regionale all’ambiente, il veronese Massimo Giorgetti, l’ha ufficializzato presentando il Piano di assetto idrogeologico (Pai), del bacino del Po, che indica le aree a rischio in maniera tale che non si possano più ripetere disastri come Sarno e Soverato, che tra l’altro sono i nomi delle due leggi dello Stato in base alle quali le regioni debbono presentare i Pai. «Il piano indica quattro livelli di rischio», ha spiegato l’assessore, «i primi due, l’R1 e l’R2, sono situazioni di dissesto minimo, l’R4 invece, che corrisponde a un rischio molto elevato con possibili perdite di vite umane e lesioni gravi alle persone, danni gravi agli edifici, alle infrastrutture e al patrimonio ambientale e la distruzione di attività socioeconomiche, non è presente nella provincia di Verona». «L’R3», prosegue Giorgetti, «corrisponde ad un rischio idrogeologico elevato, con possibili problemi per l’incolumità alle persone, danni funzionali agli edifici e alle persone e alle infrastrutture con conseguente inagibilità degli stessi, l’interruzione di funzionalità delle attività socioeconomiche e danni rilevanti al patrimonio ambientale: interessa la Gardesana, con una situazione particolare riferita al Comune di Garda».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video