domenica, Febbraio 25, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiSerata teatrale fra riflessione e divertimento: sul palco gli attori d
Domani a Cinema Teatro Italia

Serata teatrale fra riflessione e divertimento: sul palco gli attori d

e teatro. Domani, 2 maggio, alle ore 21, al cinema Italia di Lonato, con il patrocinio dell'Amministrazione comunale, la compagnia «L'asino verde» presenterà lo spettacolo «La gabbianella e il gatto», drammaturgia e regia di Alessandro Manzini. Per il quarto anno consecutivo, l'Anffas di Desenzano propone il risultato del proprio laboratorio teatrale che coinvolge utenti del centro socioeducativo, dei servizi di formazione all'autonomia e di alcune educatrici in collaborazione con l'associazione Viandanze. Quest'anno l'esordio dello spettacolo sarà proprio a Lonato, paese di residenza di alcuni attori e di altre persone che frequentano i servizi gestiti dall'Anffas. La serata vuole essere un momento di divertimento, ma anche di riflessione. «L'esperienza teatrale, grazie all'abilità e sensibilità dei volontari professionisti – spiega il presidente dell'Anffas, Gianfranco Bertolotti – ha convinto anche i più scettici delle sue potenzialità espressive, per l'opportunità di essere protagonista offerta agli attori, per le emozioni messe in circolo tra gli spettatori, al di là di atteggiamenti di solidale accondiscendenza. L'Amministrazione comunale, accordando il patrocinio all'iniziativa, ha dimostrato ancora una volta la propria attenzione alla problematica della disabilità». Da sempre i centri gestiti dall'Anffas sono soliti festeggiare le ricorrenze con piccoli spettacoli teatrali o musicali, testimoniando la capacità espressiva degli ospiti. «La compagnia l'Asino verde è nata nel 2000 come scommessa di poter far crescere i nostri attori in collaborazione con le scuole superiori. È così che ci siamo rivolti a Fausto Ghirardini – tiene a precisare Agnese Piotto, del consiglio direttivo dell'Anffas – che curava il laboratorio teatrale del Liceo Bagatta di Desenzano, e che ha realizzato il primo spettacolo, inserendolo nella ormai tradizionale rassegna “Inventari superiori”. Inutile dire che il risultato fu entusiasmante, tale da convincere i non pochi scettici presenti anche all'interno della stessa Anffas. Così siamo giunti al quarto anno. Il regista Manzini, attore nel 2000, è cresciuto alla scuola di Ghirardini e si dedica con entusiasmo, da volontario, a questa attività». Anche altri attori provengono dall'associazione «Viandanze – Culture e pratiche teatrali», molto attiva ed apprezzata nel nostro territorio. Del nuovo spettacolo non trapela nulla: tutte le bocche sono cucite ma, viste le esperienze passate, a Desenzano, Sirmione, Polpenazze e Paitone, l'attesa è di godere di un'ora di autentico divertimento. L'entrata è libera.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Dello stesso argomento

- Advertisment -

Ultime notizie

Ultimi Video