Negozi, appartamenti e anche un museo nel palazzo venduto dal Comune ai privati

Con il «Carpaneda»rinasce tutto il centro

01/11/2008 in Attualità
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Un mil­ione e 145 mila euro. Questo è quan­to finirà nelle casse comu­nali per la ven­di­ta di Palaz­zo Carpane­da, l’antico edi­fi­cio che con­fi­na con la basil­i­ca di Lona­to. A ver­sar­li la soci­età immo­bil­iare Astra Srl che si è aggiu­di­ca­ta l’asta che si è tenu­ta pochi giorni fa.La stes­sa soci­età per­al­tro è già atti­va nel cen­tro stori­co, con un impor­tante inter­ven­to edilizio che si sta svilup­pan­do al pos­to del vec­chio cinema.L’immobiliare si è anche impeg­na­ta a met­tere in sicurez­za palaz­zo, a restau­rare le par­ti esterne. Lavori che saran­no diret­ti dall’architetto Bar­bi­eri e real­iz­za­ti entro pochi mesi.Da sot­to­lin­eare che a sue spese la soci­età acquirente pre­dis­porrà, d’intesa con il Comune e la Soprint­en­den­za, il prog­et­to di restau­ro del­la cosid­det­ta parte nobile, ric­ca di fre­gi e stuc­chi, rimas­ta di pro­pri­età comu­nale e che in futuro potrebbe diventare un , dopo la riqual­i­fi­cazione delle piazze centrali.La ven­di­ta di Palaz­zo Carpane­da, che nel­la parte più anti­ca risale al ’600, è estrema­mente pos­i­ti­va, per­ché can­cel­la l’infelice acquis­to fat­to negli anni 1980 da parte del Comune. Fu un’operazione finanziaria dis­as­trosa. Ridà inoltre deco­ro a tut­to il com­p­lesso, abban­do­na­to da trop­po tem­po. Il palaz­zo, in sostan­za, non è mai sta­to usato. Nei prog­et­ti dell’immobiliare diver­rà un mix di res­i­den­ziale e commerciale.Soddisfazione da parte dell’esecutivo che per chi­ud­ere la vicen­da ave­va deciso di seguire il per­cor­so del­la trat­ta­ti­va pri­va­ta, che è risul­ta­to vin­cente. Due comunque le offerte che si sono con­frontate nel­la fase finale, ma notev­ole la dif­feren­za dei val­ori in cam­po. Oltre un mil­ione di euro da parte del­la soci­età Astra, rispet­to ai con­cor­ren­ti fer­mi a 750 mila.

Parole chiave: