Domani alle 15

Il benvenuto al 2004 con un tuffo nel lago

31/12/2003 in Avvenimenti
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Stefano Joppi

Stes­sa ora, stes­so giorno, stes­sa spi­ag­gia. Il soli­to grup­pet­to d’irriducibili si appres­ta a salutare l’arrivo del nuo­vo anno con un bag­no propizia­to­rio nel lago di Gar­da. L’appuntamento è per domani alle 15, sul­la spi­ag­gia davan­ti al munici­pio di Magug­nano. Cinque minu­ti, non di più, di ordi­nar­ia fol­lia per il ban­car­io Dani­lo Dona­ti­ni e i fratel­li macel­lai Lui­gi e Gian Anto­nio Sar­tori, ideatori e pro­tag­o­nisti del tuffo di , giun­to alla sedices­i­ma edi­zione. Nonos­tante il trascor­rere del tem­po i tre non sem­bra­no pro­prio aver mes­so la tes­ta a pos­to, ma anzi con­tin­u­ano nel­la loro opera pro­fet­i­ca, inducen­do in ten­tazione più di una per­sona. Poco impor­ta poi se i nuovi adep­ti non sem­pre han­no la costan­za del trio di Bren­zone e, dopo le prime espe­rien­ze, deci­dono di cam­biare stra­da, ten­er­si il cap­pot­to e guardare lo spet­ta­co­lo beven­do vin brulè. Nes­suno oserà addi­tar­li come tra­di­tori. Il ris­chio sarebbe quel­lo di dover pren­dere il loro pos­to in acqua. «Non sap­pi­amo quan­ti si tuffer­an­no con noi», ammette Lui­gi Sar­tori, «Più di una per­sona ci ha con­tat­tati ma tra il dire e il fare c’è di mez­zo il… lago». Sem­bra, il con­dizionale è d’obbligo, che ritorni nel grup­po dopo il for­fait degli ulti­mi due anni anche il tedesco nat­u­ral­iz­za­to garde­sano Wolf­gang Schmidt. Intan­to c’è da reg­is­trare il soli­to sog­no nel cas­set­to del trio. «Non abbi­amo mai avu­to la for­tu­na di salutare il nuo­vo anno con un tuffo nel Gar­da e sot­to i fioc­chi di neve. Ma le pre­vi­sioni non sem­bra­no promet­tere nul­la di… buono», salu­ta con un pizzi­co di ram­mari­co Lui­gi, il più anziano dei fratel­li Sar­tori. Già l’ultima vol­ta l’acqua del lago era tutt’altro che proibiti­va. Otto i gra­di per i sei che han­no salu­ta­to il 2003. Oltre ai tre inos­sid­abili, si era fat­to largo tra la muraglia di gente Arnal­do Tom­massi­ni, 70 anni, orig­i­nario di Bren­zone. Con lui in acqua anche Rena­to Benedet­ti, di Mal­ce­sine, e Giuseppe Calò.

Parole chiave: -