La mostra mercato apre domani. Quattro giorni di festa con appuntamenti gastronomici e sportivi luna park , scampagnate, premiazioni e serate di ballo liscio

In gara gli asparagi l’olio e il Bardolino.

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo

L’asparago pro­tag­o­nista pri­maver­ile dei locali. Dopo Pas­tren­go e Riv­o­li ora l’attenzione per questo ortag­gio si spos­ta in quel di Cavaion, che pro­pone una tra le più tradizion­ali feste ded­i­cate appun­to a ques­ta ver­du­ra la cui pro­duzione tipi­ca risul­ta lim­i­ta­ta nel­lo spazio e nell’entità dell’offerta. Un prodot­to agri­co­lo, l’asparago, rius­ci­to nel giro di alcu­ni anni a portare un val­ore aggiun­to all’economia del ter­ri­to­rio pun­tan­do su una pro­pos­ta di «gen­uinità ali­menta­re, pecu­liar­ità ambi­en­tale e cul­tura locale». La fes­ta degli aspara­gi di Cavaion abbina al con­cor­so l’asparago d’oro, arriva­to alla 33ª edi­zione, quel­lo ris­er­va­to al Clas­si­co, quel­lo all’insegna dell’olio extravergine di oli­va dell’area garde­sana veronese, bres­ciana e trenti­na e quel­lo per l’olio extra vergine di oli­va del Gar­da a denom­i­nazione di orig­ine pro­tet­ta (dop). Nel com­p­lesso una mostra-mer­ca­to del pro­dut­tore con espo­sizione, degus­tazione e ven­di­ta di un paniere di prodot­ti di alta qual­ità, pro­pos­ta da Pro loco e Comune in col­lab­o­razione con l’Azienda di pro­mozione tur­is­ti­ca Riv­iera degli Olivi. Un fine set­ti­mana da domani a lunedì 21 all’insegna dell’enogastronomia, con impeg­nati a tut­to cam­po ris­toran­ti, trat­to­rie, agri­t­ur­is­mo, aziende vitivini­cole e olivi­coltori non solo del­la zona. Il pro­gram­ma del­la man­i­fes­tazione prevede domani l’apertura dei chioschi alle 19 ris­er­vati alla cuci­na a base di aspara­gi e uova sode e altri piat­ti tradizion­ali del­la cuci­na povera. In ser­a­ta pre­sen­tazione del con­cor­so «Davide Gia­comel­li», in sala par­roc­chiale, e alle 21 dis­cote­ca con Music Time. Saba­to: tor­neo di cal­cio «Mini Scaraboc­chio» ris­er­va­to ai bam­bi­ni 6/8 anni e alle 18 ria­per­tu­ra dei chioschi del­la cuci­na tipi­ca e assag­gi gui­dati del vino fino alle 20. Dalle 18.30 dimostrazione di karatè e preac­ro­bat­i­ca scalig­era con allievi di Cavaion ed esi­bizione delle majorette locali. In tar­da ser­a­ta bal­lo lis­cio con orches­tra spet­ta­co­lo Rita Gessy. Domeni­ca la fes­ta inizia con la cam­i­na­da tra le sparasare; l’apertura dei chioschi alle 10 e con la finale alle 16 del tor­neo di cal­cio. Alle 20 pre­mi­azione dei parte­ci­pan­ti ai tre con­cor­si e con­clu­sione del­la ser­a­ta con bal­lo lis­cio. Lunedì chiusura del­la 33ª edi­zione del­la fes­ta, che pro­pone per tut­ti i quat­tro giorni: luna park, espo­sizione auto da ral­ly, pesca di ben­e­fi­cien­za ed entra­ta gra­tui­ta (domeni­ca) al arche­o­logi­co. Pre­miati al 28° con­cor­so inter­co­mu­nale vino Bar­dolino clas­si­co, ovvero prodot­to nel­la zona clas­si­ca di pro­duzione: az. Agri­co­la Monte Olive­to (Cal­masi­no), Az. Agri­co­la Raval (Bar­dolino); Az. Agr. Costa­doro (Bar­dolino); Az. Agr. Le Tende (Lazise); Can­tine Cesari (Cavaion); Az. Agr. La Roc­ca (Bar­dolino); Az. Agri. Girardel­li (Bar­dolino); Can­tine Zeni (Bar­dolino); Can­tine San­ti e Lam­ber­ti (Lazise), Can­tine De Libori (Bar­dolino). Pre­miati all’11° con­cor­so dell’olio extravergine di oli­va dell’area garde­sana veronese, bres­ciana trenti­na: Az. Agr. Raval (Bar­dolino). Un record per il pro­pri­etario Nel­lo Rossi che è sta­to pre­mi­a­to per la dec­i­ma vol­ta; Az. Agr. Mad­dale­na Pel­le­gri­ni (Cas­tion). Pre­miati 3° con­cor­so olio extravergine del Gar­da dop: Az. Agr. Ren­zo Fal­coni (Cavaion); Az. Agr. Mad­dale­na Pel­le­gri­ni (Cas­tion); Az. Agr. Manestri­ni (Soiano del lago Bs); Az. Agr. Costa­doro (Bar­dolino); Stu­dion­atu­ra s.s. (Polpe­nazze del Gar­da Bs); Con­sorzio Agrario inter­provin­ciale (Affi).

Parole chiave: -