Lo skipper Rainer Komp deciso a emulare le gesta del suo maestro Elvstrom

La prima firma è di una barca danese

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Luca Belligoli

È una bar­ca danese il pri­mo iscrit­to del­la 50esima vel­i­ca del . È il monotipo BB10 del­lo skip­per Hans Rain­er Komp. Arri­va tren­t’an­ni dopo il pri­mo danese del­la Cen­tomiglia: Paul Bert Elvstrom, un atle­ta che ha fat­to la sto­ria del­la vela alle Olimpia­di vin­cen­do quat­tro medaglie d’oro in altret­tante clas­si. Sul Gar­da Elvstrom arrivò nel 1970. Gareg­giò con il Sol­ing «Cic­cio», la nuo­va classe olimpi­ca con cui ave­va appe­na con­quis­ta­to l’en­nes­i­mo cam­pi­ona­to del mon­do. Pur non vin­cen­do, questo silen­zioso sig­nore, che è con­sid­er­a­to il «Pelè» del­la vela, offrì anche in quel­la occa­sione una lezione di grande classe. La parte­ci­pazione di Elvstrom è uno dei capi­toli nar­rati nel vol­ume «Cen­tomiglia, 50 anni di vela», 226 pagine di vec­chie immag­i­ni in bian­co e nero ded­i­cate a ques­ta affasci­nante e inim­itabile rega­ta. 50 anni di sfide, un pri­ma­to per una gara vel­i­ca che pochi pos­sono vantare sia in Italia che in Europa. Alla «Cen­to» saran­no pro­tag­o­nisti i max­ilib­era che approder­an­no dopo aver nav­i­ga­to sui gran­di laghi d’Eu­ropa, dal Chiem­see al Bodensee. Su tut­ti spic­cano «Raf­fi­ca» con al tim­o­ne il desen­zanese Luca Vale­rio e «Principes­sa» affi­da­ta al cam­pi­one di Mal­ce­sine Rober­to Bena­mati. Il lunghissi­mo match race tra queste due «prime donne» è pros­e­gui­to a Mal­ce­sine dove ha vin­to «Principes­sa», e il prossi­mo fine set­ti­mana con­tin­uerà a Salò (12–13 agos­to) con la quar­ta tap­pa di «Velaeven­to». Poi il 27 agos­to sarà la vol­ta del 34esimo tro­feo Ric­car­do Gor­la, l’aper­i­ti­vo del­la «Cen­to». Una sfi­da moz­zafi­a­to che si svilup­perà tut­ta nel­l’al­to Gar­da; da Bogli­a­co di Gargnano fin a capo Reamol di Limone, sot­to le cime del Tremal­zo, per scon­finare poi in acque verone­si con i pas­sag­gi di Mal­ce­sine e Acquafres­ca e Bren­zone. La Cen­tomiglia invece par­tirà alle 8,30 del 2 set­tem­bre. Un capi­to­lo del grande libro del­la vela inter­nazionale tut­to da scri­vere. Pri­ma si dovrà affrontare il bas­so lago e poi bor­deg­gia­re sfio­ran­do le roc­ce, insin­uan­dosi nel­l’im­b­u­to che stringe il Bena­co tra il e la Riv­iera dei limoni per poi ridis­cen­dere fino a Bogli­a­co. Un tra­guar­do che equiv­ale a un sog­no lun­go… Cen­tomiglia. Luca Belligoli

Parole chiave: