Un torneo notturno per inaugurare il campo di tamburello.

Nuovi impianti sportivi in attesa del centro alla Pirossina

Di Luca Delpozzo
Elia Botturi Elia Botturi Elia Botturi

Ci sono impor­tan­ti novità per gli sportivi cas­tiglione­si: con il com­ple­ta­men­to del­l’il­lu­mi­nazione del cam­po di tam­bu­rel­lo, il prog­et­to per la costruzione di due nuove palestre e l’ap­provazione del cen­tro polisporti­vo alla Pirossi­na, Cas­tiglione avrà in futuro a dis­po­sizione un con­sid­erev­ole numero di strut­ture per l’at­tiv­ità fisi­ca, come tiene a sot­to­lin­eare l’asses­sore alla par­ti­ta, Ange­lo Tagliani.Finalmente sono con­clusi i lavori al tam­bu­rel­lo, con l’in­stal­lazione degli impianti d’il­lu­mi­nazione, tan­to che si sta orga­niz­zan­do un tor­neo not­turno gio­vanile per inau­gu­rare le attiv­ità ser­ali del cam­po. Sem­pre nei din­torni del cen­tro sporti­vo San Pietro, a monte del­lo sta­dio, a giorni par­ti­ran­no i lavori per la real­iz­zazione di un campet­to da cal­cio a sei in erba, che potrà essere uti­liz­za­to soprat­tut­to dagli abi­tan­ti del quartiere I Mag­gio. Pro­prio in ques­ta zona del­la cit­tà sarà costru­i­ta una super­fi­cie in cemen­to per diverse dis­ci­pline, dal­la pallavo­lo al bas­ket fino al pat­ti­nag­gio. Ma sono le due nuove palestre la mag­giore novità decisa dal­la giun­ta: una sorg­erà pres­so la scuo­la ele­mentare di Belvedere, l’al­tra vici­no agli isti­tu­ti di Goz­zoli­na. «La strut­tura del Belvedere — spie­ga Tagliani -, oltre a servire la scuo­la, sarà rego­la­mentare per gare di pallavo­lo e pal­la­cane­stro. A Goz­zoli­na servirà per i tan­ti grup­pi ama­to­ri­ali del­la zona e per invogliare la popo­lazione a prati­care sport». La palestra del­la frazione, infat­ti, oltre che dalle scuole ele­mentare e mater­na, potrà essere uti­liz­za­ta dalle varie soci­età sportive, essendo pre­vis­to l’ac­ces­so anche dal par­co pub­bli­co che affi­an­ca la chiesa par­roc­chiale. «Un impul­so impor­tante allo sport ver­rà infine dal grosso cen­tro che sorg­erà alla Pirossi­na — con­clude l’asses­sore Tagliani -, per­ché in quel­l’area potremo orga­niz­zare gran­di man­i­fes­tazioni per le quali attual­mente non ci sono spazi idonei».In 120mila metri quadri, si praticher­an­no motocross, roller, tiro con pis­to­la, cara­bi­na e arco, beach vol­ley, moun­tain bike e roccia.