lunedì, Luglio 22, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiAereonautica: annullo filatelico
Compie trent’anni il Nucleo gardonese dell’Associazione arma aeronautica. L’importante ricorrenza sarà celebrata con manifestazioni ufficiali. Il momento clou sarà l’annullo filatelico di un francobollo commemorativo.

Aereonautica: annullo filatelico

Compie trent’anni il Nucleo gardonese dell’Associazione arma aeronautica. Trent’anni durante i quali gli avieri gardonesi si sono distinti per un encomiabile impegno sociale e civile, promuovendo un elenco interminabile di iniziative umanitarie e benefiche. L’importante ricorrenza sarà celebrata con manifestazioni ufficiali. Il momento clou sarà l’annullo filatelico di un francobollo commemorativo, in calendario il 10 settembre prossimo, in occasione della ricorrenza della marcia di D’Annunzio e dei suoi Arditi su Fiume (12 settembre 1919). Il responsabile nonché fondatore del Nucleo gardonese dell’Associazione d’arma, Mario Senti, presenterà proprio in questi giorni il francobollo, per il momento replicato in 100 pezzi d’argento. La festa ufficiale del trentennale del gruppo avrà invece luogo il 10 dicembre. La storia comincia alla fine degli anni Sessanta. «Sono trascorsi 32 anni da quando, nell’ormai lontano 1968 – ci dice il responsabile Mario Senti – assunsi l’incarico di portare a Gardone Riviera la Bandiera Azzurra, anche se il mio compito venne reso ufficiale solo il 6 settembre 1970. Le difficoltà iniziali furono tante, ma fu il caso ad assistermi. Un giorno al Vittoriale conobbi il generale dell’Aeronautica Angelo Mastragostino, già consigliere regionale dell’associazione d’arma, legionario fiumano con il poeta ed ex combattente del 6° Stormo di Ghedi. Il cordiale sostegno del generale Mastragostino si concretizzò quando, inoltrata la pratica di costituzione del Nucleo a Roma, in attesa di poter procedere ufficialmente, il nostro gruppo di Avieri in via di formazione venne accorpato alla sezione di Desenzano». Il Nucleo gardonese divenne poi una realtà ufficiale e, soprattutto, operativa. «Di anni da allora ne sono passati molti – continua Senti – e molte, moltissime sono state anche le iniziative attuate dal nostro gruppo, grazie anche alla collaborazione tecnica ed economica di tanti cittadini ai quali mi sento in dovere di esprimere il mio più sincero pensiero di gratitudine. Ricordo con particolare riconoscenza l’amico e affettuoso consigliere Antonio Paredi, di Lavenone. E ricordo, soprattutto, quelli che, spesso senza voler comparire, mi hanno seguito e aiutato nelle mie proposte, che in questi anni hanno portato all’organizzazione di gite culturali e raduni, all’istituzione della sezione aeronautica di Salò, alla promozione di aiuti umanitari e sociali».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video