lunedì, Luglio 22, 2024
HomeAttualitàBretella di Rovizza, lavori al via nel 2004
L’assessore Mauro Parolini conferma l’impegno della Provincia per prolungare la tangenziale e annuncia due nuove rotatorie a Desenzano

Bretella di Rovizza, lavori al via nel 2004

Avanti adagio. La tangenziale Lonato-Peschiera, interrotta alla rotonda di San Martino della Battaglia, probabilmente resterà chiusa ancora per un bel po’ di tempo. Ma gli abitanti di Colombare di Sirmione, quelli oggi fin troppo penalizzati dal traffico intenso causato proprio dal mancato prolungamento della variante, possono almeno sperare di non dover più respirare i veleni prodotti dai gas di scarico di migliaia di veicoli al giorno. La bretella di Rovizza, infatti, registra un altro significativo passo in avanti: entro fine anno verranno appaltati finalmente i lavori. Lo ha annunciato ieri nel corso di una conferenza stampa l’assessore provinciale ai Lavori pubblici, Mauro Parolini, il quale ha anche reso noto l’imminente costruzione di due rotonde a Desenzano. La prima, a ridosso del viadotto ferroviario (all’altezza del chiosco della frutta), la seconda verso via Bezzecca, realizzata a servizio del centro commerciale dei «Diamanti» i cui lavori sono cominciati nei giorni scorsi. Questo in attesa della realizzazione di un’altra grande rotatoria all’altezza dell’incrocio dell’ospedale, autentica croce della viabilità del basso Garda. Infine, il terzo progetto illustrato dall’assessore provinciale riguarda altre tre rotonde sulla tangenzialina per Padenghe, secondo questo ordine: all’angolo con via San Benedetto, all’altezza del curvone del Massadrino con un innesto sulla stradina di campagna che collega il retro dell’abbazia di Maguzzano e in prossimità del bar Bussola (incrocio con la Gardesana). In totale il Broletto impegnerà oltre 12 milioni e 265 mila euro per migliorare la viabilità dell’intero asse viario tra il basso e il medio lago (una ventina tra rotonde, allargamenti, ecc.). Vediamo ora nel dettaglio le opere, alcune delle quali già annunciate a suo tempo. Sulla nuova bretella della Rovizza di Sirmione, che sarà lunga 1,6 chilometri e costerà circa 2, 7 milioni di euro (500 mila dal Comune di Sirmione, 100 mila da Pozzolengo, il resto diviso a metà tra Provincia e Regione Lombardia), ci sono ormai tutti i pareri tra cui quello delle due Soprintendenze di Verona e Brescia. Nella conferenza dei servizi svoltasi a Brescia sono stati inoltre acquisiti i pareri determinanti della Provincia di Verona e dei Comuni. Nella prossima conferenza verranno esaminati solo i dettagli, poi il via all’appalto entro fine anno. Ragionevolmente, si può anche azzardare che nel 2004 la bretella sarà consegnata. In questo modo gli automobilisti diretti a Peschiera e oltre non dovranno più obbligatoriamente uscire a Colombare, allentando così la morsa del traffico che oggi, invece, paralizza l’intera penisola e crea allarme per la salute dei residenti. Della tangenziale, invece, si attende sempre il via libera dalla Regione Veneto: ma a quando il prolungamento fino a Castelnuovo? A Desenzano, invece, i lavori delle due rotonde all’ingresso dell’abitato verranno appaltati entro quest’estate e ultimati entro fine anno. In via Bezzecca la nuova opera consentirà di assorbire il traffico diretto ai «Diamanti»: ma è impensabile che con l’apertura del nuovo centro commerciale il traffico alle porte di Desenzano migliorerà. Semmai verrà neglio regolato per evitare che la città resti paralizzata più di quanto lo sia già. Infine, la tangenziale per Padenghe: entro il prossimo giugno presentazione del progetto esecutivo e tra dieci mesi l’inizio (forse) dei lavori.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video