venerdì, Luglio 19, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiCi sono i volontari Manca l’ambulanza
Un aiuto economico è arrivato dallo Yacht club

Ci sono i volontari Manca l’ambulanza

Sette diverse delegazioni provinciali hanno partecipato alla festa dei colleghi arilicensi della Croce Rossa; un fine settimana dedicato ai volontari del soccorso e ad un obiettivo tanto delicato quanto importante: una nuova autoambulanza. «La delegazione di Peschiera è nata nel 1983» spiega Lorenzo Marchi, Ispettore di gruppo dallo scorso ottobre, «e oggi, dopo qualche anno di stasi, è tornato a contare su un buon numero di volontari, 75 di cui 30 sfornati, per così dire, dall’ultimo corso». «E il dato più rilevante è che di questi trenta, la maggioranza è formata da studenti: il ritorno di una sensibilità al volontariato del soccorso tra i più giovani è la grande novità di questi ultimi mesi, e ne siamo tutti felici; la loro presenza e adesione, infatti, è fondamentale per dare prospettiva e continuità al nostro servizio sul territorio». Un servizio molto impegnativo: durante la settimana equipaggi e mezzi della Cri di Peschiera stazionano ogni notte e nelle 48 ore dei sabato e domenica davanti alla Casa di Cura Pederzoli, a disposizione dell’emergenza del 118; a questo si aggiunge l’attività a supporto di tutte le manifestazioni che si svolgono in zona e alla giornata del venerdì, da tempo ormai dedicata all’animazione nella Casa di riposo Gandini. «Se a questa tabella di marcia si aggiungono le chiamate per trasporti di pazienti tra gli ospedali e i luoghi di domicilio, si fa presto a capire come volontari e mezzi siano sempre impegnati» sottolinea Marchi. E se le ultime indicazioni stanno a dimostrare che non c’è, e non ci sarà, carenza di volontari, è dal «parco macchine» che arrivano le maggiori preoccupazioni. «L’ambulanza più vecchia ( nella foto in alto ), quella storica del gruppo, è veramente in condizioni precarie» dice l’Ispettore, «ed è arrivato il momento del suo pensionamento; ma il servizio non ci consente di rinunciare a nessun veicolo: ci servirebbe una nuova autoambulanza, che completa di attrezzatura viene a costare sui 110 milioni». È questo l’obiettivo principale del gruppo: trovare la somma per dotarsi di una struttura necessaria a garantire il pronto intervento nelle emergenze. «Nella nostra due giorni di festa del volontario del soccorso, abbiamo ricevuto il primo aiuto dallo Yacht Club del Garda; resta da fare ancora tanta strada ma io sono fiducioso: Peschiera ha già risposto con generosità in passato e mi auguro che lo vorrà fare ancora; lo sforzo richiesto non è tanto se tutti parteciperanno». Giuditta Bolognesi

Nessun Tag Trovato
Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video