lunedì, Giugno 24, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiGenitori e alpini insieme per ricordare i tempi dell’oratorio
Risplende la Natività a Pacengo È nata dalla paglia, stoffa e juta

Genitori e alpini insieme per ricordare i tempi dell’oratorio

La voglia di stare assieme a Pacengo e di fare qualche cosa per gli altri e per la propria gente è stata la molla che ha fatto balenare l’idea di realizzare un presepio interamente artigianale. E tra il dire ed il fare è stato tutto un istante, meglio un battibaleno. Le prime a partire sono state le donne, seguite da ragazze e ragazzi ed infine dagli uomini. Questo è un gruppo di genitori e di amici del paese, i quali si conoscono molto bene tra di loro e fanno parte dell’«oratorio», ovvero quel gruppo che un tempo, negli anni del dopoguerra era solito incontrarsi nella canonica o presso i locali attigui alla chiesa ed alla parrocchia. Ora i tempi sono un pochino cambiati ma la voglia di stare assieme non è mai venuta meno: di conseguenza si sono ritrovati assieme e hanno messo mano a stoffe, paglia, sacchi di juta, anticaglie varie per realizzare un bel presepe. Un lavoro che ha impegnato tutto il gruppo per oltre una quindicina di giorni e che ha dato modo a tutti di saldare ancora di più la loro amicizia e la loro voglia di stare assieme. Con loro hanno collaborato anche gli alpini che hanno offerto la loro opera per realizzare la capanna, la mangiatoia, la collocazione degli attrezzi dei contadini, fra l’altro tutti originali. Ora, grazie all’intervento dell’assessore Fabio Marinoni, la Natività è stata collocata nel cortile delle ex scuole elementari, in via Croce Papale, angolo strada statale, in bella vista. (s.b.)

Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video