venerdì, Luglio 19, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiI guai della «Gardesana»: ora rubano anche le piante
La strada sotto i riflettori: oggi al via la posa di altre reti paramassi

I guai della «Gardesana»: ora rubano anche le piante

I guai della «Gardesana occidentale» sembrano non finire mai. Per quelli legati alla viabilità si sta andando verso una soluzione nel settore più a nord, vale a dire fra Limone e Riva. Lì è previsto il completamento della galleria «Epica», che dovrebbe essere agibile per il prossimo 10 maggio. Quanto al tratto tra Gargnano e il confine, l’argomento rimane aperto e prima o poi dovrà essere affrontato con convinzione dagli amministratori locali – che continuano a spingere sull’acceleratore per la messa in sicurezza – e l’Anas, che gestisce la strada. Nel frattempo, restano da registrare altri episodi, alcuni dei quali affatto gradevoli. È il caso dei ripetuti furti, accaduti durante le scorse settimane e denunciati ai carabinieri. Hanno preso il volo alcune essenze arboree, fatte piantumare dall’Anas: qualcuno ha sradicato le piante, destinandole a una diversa collocazione. Si tratta in particolare di oleandri, messi a dimora tra Toscolano Maderno e Limone. Ebbene, una trentina di queste piante sono state asportate nei giorni scorsi, subito dopo essere state piantate. In buona parte è accaduto nei territori di Limone e Gargnano, il resto qua e là, lungo i bordi della strada. Gli oleandri, è risaputo, compongono quella macchia tipica che consente di accostare il Garda al Mediterraneo. Fanno – da sempre – parte del colore e del paesaggio benacense e sono molte le cartoline del passato che ritraggono i fiori di questa particolare e variopinta specie. Ma la fantasia di qualche ladruncolo si è spinta oltre e, messa da parte la botanica, ha posato gli occhi sulla tecnologia. Sono, infatti, spariti anche alcuni delineatori luminosi. Si tratta degli utilissimi lampeggiatori che indicano la presenza della parete della galleria, installati subito dopo Gargnano (andando in direzione nord). Sono stati rubati due gruppi, con lampade, supporti e scatole di derivazione: un «lavoro» completo, insomma. Ma, a fronte di oleandri e gruppi elettrici che prendono il volo, ecco arrivare reti e paramassi, ospitati in grande quantità sull’alto lago. I prossimi lavori di installazione prenderanno il via questa mattina a Limone, all’imbocco della galleria dopo l’hotel Europa. In quel punto erano caduti alcuni sassi, terminati sul terrazzo delle case sottostanti. I lavori sono favoriti dalla non praticabilità della strada in direzione del Trentino e, quindi, non dovrebbero causare intralci al traffico. La rete che andrà a rivestire la parete supera i 3000 metri quadri di superficie.

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video