domenica, Giugno 23, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiLe stelle di Natale per la solidarietà
Gli appuntamenti di oggi e domani A Castelnuovo con la Fidas e a Lazise il mercatino

Le stelle di Natale per la solidarietà

In occasione della festività della Madonna, domani, in piazza Vittorio Emanuele ci sarà il mercatino di Santa Lucia. È una iniziativa del tutto nuova proposta dall’assessore al commercio e turismo Agostino Carattoni. Dalle 9 alle 18 sarà possibile effettuare acquisti di genere alimentari, abbigliamento, giocattoli e altro. Nel pomeriggio arriverà invece Santa Lucia con tanto di asinello in compagnia del suo castaldo. La Santa dei bambini giungerà in piazza dopo le 15 e ci sarà una grande festa con dolce e regalini per tutti i piccoli. L’amministrazione comunale ha invitato, per l’occasione, insegnanti e ragazzi delle scuole elementari di Colà e Lazise e gli studenti delle scuole medie di Lazise. «È una iniziativa dell’amministrazione comunale», spiega Agostino Carattoni, «per vivacizzare il centro di Lazise anche in inverno. L’occasione della festività della Madonna e di quella di Santa Lucia ci ha convinto a portare in piazza anche gli scolari. E i ragazzi, si sa fanno sempre festa. Abbiamo comunque pensato anche agli anziani della casa di riposo. Ci sarà festa anche per loro. Contiamo anche sulla presenza dei turisti veronesi. Potranno godersi, con l’occasione, anche le nuove luminarie appena collocate sia in piazza Vittorio Emanuele che alla chiesetta di San Nicolò, nel centralissimo corso Ospedale e all’entrata delle tre porte scaligere. Sarà un modo diverso per vivere le festività a Lazise». (s.b.) n Castelnuovo . Stelle di Natale a sostegno delle tematiche sociali del Comune: l’iniziativa, al secondo anno, è della sezione locale della Fidas, l’associazione dei donatori di sangue, che intende in questo modo rinsaldare il legame con il territorio e con la realtà in cui si muove. «Saremo presenti davanti alle tre chiese parrocchiali del Comune in questo fine settimana e nel prossimo e tutto il ricavato delle vendite sarà devoluto a situazioni particolari secondo le segnalazioni dell’assistente sociale di Castelnuovo», spiega il presidente della sezione Giovanni Zanetti. Proprio queste iniziative hanno contribuito, secondo lo stesso presidente, all’incremento del numero di donazioni registrate soprattutto negli ultimi anni. «Nel 2003 sono state 320 e quest’anno contiamo di raggiungere le 350». Zanetti rinnova l’invito all’appuntamento con le stelle di Natale «perché sarà un’occasione per tutti di manifestare la vicinanza della popolazione ai donatori, ringraziandoli in qualche modo di quello che fanno per tutti noi e con la giusta motivazione: perché solo quando fai le cose con convinzione e con il cuore queste riescono bene». (g.b.) n Peschi era. La cittadina si prepara a celebrare le prossime festività all’insegna di due presepi particolarmente suggestivi realizzati con il patrocinio del Comune: quello subacqueo, che sarà posizionato dal Sub club di Peschiera sul fondale del canale di mezzo, all’altezza del ponte San Giovanni in pieno centro storico; il secondo, invece, nei giardini sul retro della Palazzina Storica e sarà un presepio palafitticolo. A corredo di questo, oggi, domani il 13, il 14, il 21, il 25, il 26, il 27 e il 28 dicembre, l’1, il 4 e il 6 gennaio, nell’androne della Palazzina Storica, saranno proiettate, a ciclo continuo, delle immagini commentate che raccontano la storia di Peschiera dalle Palafitte ai giorni nostri. «Abbiamo cercato di valorizzare il grande patrimonio storico del nostro paese e dare, al contempo, un messaggio di pace: di qui l’idea di una Natività ambientata in una palafitta, simbolo delle origini di Peschiera, riprodotta a dimensioni reali sulla base del modello esistente al museo di Cavriana», spiega Enza Lonardi, coordinatrice della sezione locale dell’Università Popolare di Formazione e Istruzione e promotrice dell’iniziativa. «Un’iniziativa che non avrebbe avuto seguito senza il supporto dei tanti volontari dell’Upif che, come me, hanno dedicato tempo ed energie ad un progetto fatto in nome dell’amore per il proprio paese; oltre a loro vorrei ricordare il direttore del museo di Cavriana Adalberto Piccoli, Silvio Masè che ha disegnato la palafitta, Francesco Giardina, Mariano Paissan e Marco Pantani scultori delle piroghe; ma anche gli Scout Benaco Ora, gli Alpini che offriranno cioccolata calda nei giorni di festa e, soprattutto, i bambini delle tre scuole materne del territorio, che hanno ideato e realizzato le sagome che animeranno la Natività». «I nostri bambini sono anche gli autori dei messaggi che, agganciati ad una piccola mongolfiera o a palloncini colorati, verranno liberati nei cieli sopra il Garda quasi come una preghiera, un’invocazione a Dio perché regali la pace a questo mondo». (g.b.) n Pastrengo. Il Circolo Noi (Nuovi oratori italiani), che ha sede nella sala giochi del patronato della parrocchia, si propone anche quest’anno quale risposta educativa per i ragazzi e per i loro genitori. Nato per iniziativa di sette persone nel giugno del 2000 con il nome «Laghisol», dalla località paludosa vicina alla parrocchia, oggi conta 272 tesserati tra ragazzi e adulti. Il circolo si è formato anche grazie al sostegno del parroco di Pastrengo don Alberto Antonioli che ha concesso i locali per essere ristrutturati e per ricavarne una sala giochi. L’attività del circolo, guidato dal presidente Maria Teresa Perantoni, è rivolta principalmente ai giovani proponendo iniziative di carattere educativo e ricreativo nei pomeriggi di mercoledì, giovedì, venerdì e sabato e la domenica mattina. Ma il circolo ha la peculiarità di riuscire a coinvolgere anche gli adulti e le intere famiglie con l’organizzazione di corsi e laboratori, gite e scampagnate in montagna, incontri e ritrovi. Molte poi le iniziative benefiche promosse dal circolo. In occasione della tradizionale «consegna della letterina» per Santa Lucia oggi il circolo propone un incontro alle 15 per i bambini con la visione di un film e l’arrivo della santa per la consegna degli scritti. Per i genitori, sempre alla stessa ora, si terrà la presentazione del romanzo autobiografico di Maria Ferrari di Bussolengo dal titolo «Il profumo del tiglio».

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video