domenica, Luglio 21, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiMiniolimpiadi, in arrivo la carica dei millecento
A fine mese si svolgeranno al palazzetto dello sport le gare per gli alunni di prima e seconda elementare di dieci paesi. Tanti sono i bambini di sei e sette anni che saranno presenti ai giochi invernali del Provveditorato

Miniolimpiadi, in arrivo la carica dei millecento

Millecento bambini, di sei e sette anni, gareggeranno martedì 26 e mercoledì 27 febbraio nel palazzetto dello sport di Valeggio. In palio c’è il titolo di campioni dei giochi invernali organizzati dal Provveditorato agli studi. I bambini in gara frequentano la prima e la seconda elementare delle scuole di Valeggio, Villafranca (Bellotti e via Prina), Pizzoletta, Rosegaferro, Quaderni, Povegliano, Vigasio, Pradelle, Trevenzuolo e Sommacampagna. È la prima volta che i giochi vengono disputati a Valeggio. Gli anni passati furono organizzati a Sommacampagna e aVillafranca. «Saranno quattro i giochi in cui si cimenteranno gli alunni», spiega Maria Luisa Oliosi, l’insegnante responsabile dell’educazione motoria nella scuola elementare di Valeggio. «All’inizio, divisi in squadre, presenteranno una filastrocca o un canto o una conta, anche accompagnate da musica, inventato da loro. Il secondo gioco è a tempo e prevede uno slalom fra delle sagome di cartone tenendo in mano una palla speciale, usata in psicomotricità, che si chiama catch-ball. Il terzo gioco si chiama in dialetto “buta zo, tira su”, perché i ragazzi dovranno, nel minor tempo possibile, prima abbattere e poi rimettere in piedi cinque clavette distanti fra loro un metro. Nell’ultimo gioco i bambini, seduti a cerchio, dovranno passarsi una palla con entrambe le mani. Vincerà la squadra che riuscirà, in un tempo stabilito, a far fare più giri alla palla». Sono giochi molto semplici. «Lo scopo è quello di far partecipare tutti», conferma l’insegnante. «In questo modo potranno gareggiare anche ragazzini portatori di handicap che altrimenti sarebbero esclusi». E gli arbitri? «Saranno ragazzi dell’Istituto alberghiero di Valeggio che ci hanno offerto la loro collaborazione. Ma a dimostrazione che l’importante è partecipare, anche se ci sarà di fatto una squadra vincitrice, non ci saranno premi in palio». «Perché lo scopo di queste due giornate è quello di vivere un’esperienza di socializzazione», precisa Maurizio Tencheni, il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo “Collodi”. «Anche se ogni scuola vestirà una propria maglia, sponsorizzata dall’amministrazione comunale di Valeggio, alla fine non ci saranno né vinti, né vincitori. A vincere saranno solo l’amicizia e la voglia di stare insieme, divertendosi».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video