venerdì, Luglio 19, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiPer torre Renghera e il circondario il Comune ha scucito 600 milioni

Per torre Renghera e il circondario il Comune ha scucito 600 milioni

La giunta comunale ha trovato una «scorciatoia» per accelerare i restauri del castello attesi da anni e altrimenti destinati ad ulteriori lungaggini. Ha stanziato 600 milioni per ripristinare la parte alta del medievale maniero eretto dai conti d’Arco. Il finanziamento concluderà la messa a punto della sommità della rocca e permetterà finalmente di aprire al pubblico l’intera area storica. «Gli interventi avverranno, naturalmente, con l’apporto della sovrintendenza provinciale ai beni culturali, diretta dall’architetto Pontalti, che ha eseguito i precedenti restauri – puntualizza l’assessore Ruggero Morandi – abbiamo già presentato agli esperti della Provincia il progetto preliminare per il placet. Il maggior impegno sarà per la torre della Renghera, posta in vetta alla rupe (all’interno verrà posto un solaio), e per l’altra analoga postazione, più sotto, detta di Laghel». Gli altri lavori previsti saranno la sistemazione del sentiero che porta alla Renghera, la messa in sicurezza dell’intera area, la dotazione di vari servizi, compreso un impianto video di controllo. Alla Provincia toccheranno i residui restauri, nella parte bassa del maniero, riguardanti la stanza del sartor e l’ex chiesa. «Speriamo di chiudere il cantiere per luglio – conclude Morandi – perchè al castello, d’accordo con la Provincia, verranno presentate le più importanti manifestazioni estive del Trentino, prime fra tutte, Oriente-Occidente, Drodesera ed il nostro Castelfesta. Sarà un’opportunità unica per aumentare la già consistente affluenza di visitatori».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video