giovedì, Luglio 25, 2024
HomeAttualitàPrime case, Ici azzerata. Ci si rifà sul commercio
Il Comune ha fatto una scelta di campo. Una super detrazione seguita dall’aumento dell’aliquota

Prime case, Ici azzerata. Ci si rifà sul commercio

C’è una buona notizia fiscale che riguarda un notevole numero di contribuenti di Sirmione. A partire dall’anno prossimo, la detrazione relativa all’ici (l’imposta comunale sugli immobili) sulla prima casa salirà a 1200 euro; in pratica l’equivalente di un azzeramento). Un beneficio dal quale resteranno esclusi i soli proprietari di ville classificate in categoria «A8». Ma stando a una indagine dell’ufficio Tributi, questi ultimi risultano essere non più di dieci in tutta la penisola. Per loro resterà operativa la detrazione di 258 euro. Ma se quasi il 95% dei sirmionesi (il dato è stato fornito dall’assessore al Bilancio Giordano Signori) potrà beneficiare di questo supersconto, c’è chi invece, sempre dal prossimo anno, non dormirà più sonni tranquilli. Si tratta di commercianti, albergatori e artigiani, che si vedranno aumentare l’aliquota dall’attuale 5 al 6,5 per mille. «Questo per recuperare – spiega sempre Signori – il minor gettito di circa 350 mila euro l’anno causato proprio la detrazione sulla prima casa. Abbiamo operato in questo modo: l’Ici avrà due aliquote. Della prima abbiamo parlato; la seconda, invece, sarà del 5 per mille e riguarderà quelle abitazioni concesse in affitto o in comodato gratuito a familiari e parenti. A condizione che siano residenti a Sirmione». La stangata sulle attività commerciali e ricettive non mancherà di avere strascichi polemici. L’assessore se lo aspetta. «Sì, ci aspettiamo gli attacchi strumentali dell’opposizione, ma noi abbiamo fatto un discorso a netto favore della maggior parte della popolazione. Infatti, a beneficiarne saranno le migliaia di case, ville a schiera e ville normali situate nel nostro Comune». Artigiani e commercianti saranno super tassati, non le pare? «Il nostro ragionamento è questo: chi paga la maggiore aliquota per il negozio o per il laboratorio potrà comunque godere del beneficio dell’azzeramento dell’ici sulla casa in cui abita. Non penso che piangerà per questo». Le modifiche verranno approvate nel prossimo consiglio comunale, programmato per mercoledì prossimo. A Sirmione, comunque, il contribuente può contare sull’uso gratuito dei parcheggi e sull’assenza dell’addizionale irpef: «Non mi sembra poco per un cittadino – puntualizza ancora l’assessore al Bilancio -, mentre in tutti i comuni vicini l’irpef viene applicata ai lavoratori».

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video