lunedì, Luglio 22, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiQuartieri a rischio, maggioranza divisa
I socialisti contrari alla commissione approvata dalle altre 2 liste. La sospensione del consiglio non calma gli animi Il sindaco Sigurtà si è astenuto

Quartieri a rischio, maggioranza divisa

Maggioranza divisa sulla commissione di controllo dei quartieri a rischio come i Cinque continenti e sui documenti di intenti da votare in consiglio comunale. Ha riservato molte sorprese la discussione della seconda parte del consiglio comunale, svoltosi giovedì sera a Castiglione. Infatti, dopo una prima parte della discussione piuttosto pacata, gli animi si sono considerevolmente scaldati, con le varie liste, anche di maggioranza, che non hanno votato unitariamente i tre documenti elaborati nel corso della discussione.Ma, per comprendere quanto è accaduto, vale la pena di fare un passo indietro. I consiglieri della Lega nord Zaglio e Mutti, insieme ai colleghi di minoranza Paganella e Confalonieri ed al consigliere di maggioranza di Castiglione al Centro Gianfranco Preti, avevano proposto una mozione al consiglio che proponeva il controllo sui quartieri a rischio, in particolare sui Cinque continenti. Dopo che le varie parti hanno espresso le proprie posizioni, vi sono stati dei vivaci scambi di opinione tra la Lega da una parte e la minoranza di Ds-Ppi e Rifondazione dall’altra. Mentre nella prima parte del consiglio pareva che l’obiettivo fosse quello di arrivare ad un documento unitario, sono affiorati dei distinguo, sia da parte di Ds che da parte dei Socialisti ambientalisti castiglionesi, della maggioranza. Saviola per i Ds ha presentato un proprio documento di intenti. Da parte di altri consiglieri è stata poi richiesta una sospensione per permettere un incontro tra i capigruppo che potesse portare all’elaborazione di un documento unitario. Alla fine della breve sospensione sono stati messi in votazione tutti quanti i documenti. Quello leghista è stato votato dai sottoscrittori dei giorni scorsi, da Castiglione Domani e da Castiglione al Centro: proprio questa decisione avrebbe scatenato le ire del gruppo dei Socialisti ambientalisti castiglionesi. Il documento di Saviola ha avuto l’astensione di Castiglione domani e Castiglione al centro, con il voto contrario dei Socialisti. Infine, il documento dei capigruppo è stato approvato da tutti, con l’astensione del sindaco e di Ppi, Ds e Rifondazione. Il sindaco si è astenuto su tutte le votazioni. La decisione finale insomma sarà quella di formare una commissione consultiva consiliare, sulla base dell’articolo 71 del regolamento del consiglio comunale.

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video