sabato, Luglio 20, 2024
HomeAmbienteResidenza d’Artista sul Monte Stivo: Creatività e Isolamento

Residenza d’Artista sul Monte Stivo: Creatività e Isolamento

Dal 1° al 28 luglio, il rifugio “Prospero Marchetti” sul Monte Stivo ospiterà la terza edizione della Residenza d’Artista “Da Quassù”. Questo evento annuale vedrà la partecipazione di due artisti selezionati, Francesco Mina e G. Olmo Stuppia, che vivranno e lavoreranno a 2000 metri di altitudine per un mese, immersi in un ambiente isolato e stimolante.

Artisti All’Opera in Quota

L’iniziativa prenderà il via lunedì 1° luglio con l’arrivo degli artisti al rifugio e si concluderà domenica 28 luglio con la presentazione delle opere realizzate. Le creazioni rimarranno esposte al rifugio per tutta l’estate prima di essere trasferite a Verona nello spazio Habitat 83 e successivamente ad Arco a Casa Collini durante la conferenza stampa della prossima edizione.

Una Triplice Visione dai Territori Lombardi, Veneti e Trentini

Zeno Massignan, presidente dell’associazione In Habitat che organizza l’evento, ha spiegato come la posizione del rifugio offra una vista unica sui territori lombardi, veneti e trentini. La vita in questo contesto richiede empatia e rispetto reciproco tra i residenti, data l’assenza di scorciatoie tecnologiche o comfort moderni. Il rifugio è quasi autosufficiente grazie all’uso di pannelli fotovoltaici e alla raccolta dell’acqua piovana.

L’Esperienza Artistica come Messaggio Sociale

Questa esperienza non solo arricchisce artisticamente i partecipanti ma offre anche uno spunto di riflessione sulla sostenibilità ambientale e sulla vita comunitaria. L’assessore alla cultura Guido Trebo ha sottolineato come questa iniziativa rappresenti un’importante occasione per discutere temi attuali legati all’ambiente naturale.

Gli Artisti: Francesco Mina

Nato a Torino nel 1997 ma residente a Milano, Francesco Mina è un autodidatta con una formazione scientifica che influenza profondamente il suo approccio artistico. La sua ricerca esplora il rapporto tra elementi naturali opposti come pietra e carne attraverso tecniche di disegno a grafite e installazioni multidisciplinari. Nel corso degli anni ha partecipato a numerosi progetti collettivi ed eventi artistici significativi.

Gli Artisti: G. Olmo Stuppia

G. Olmo Stuppia (Milano, 1991) è uno scultore noto per l’integrazione di arte, cinema e spiritualità nei suoi lavori. Fondatore della media agency itinerante Cassata Drone Expanded Archive nel 2017, le sue opere sono state esposte in prestigiosi contesti internazionali come la Biennale di Venezia del 2022 e del 2023. Vive nella Laguna di Venezia dove continua a sviluppare la sua pratica artistica interdisciplinare.

La Mostra Dedicata alla Residenza Precedente

A conclusione della conferenza stampa tenutasi giovedì 20 giugno presso Palazzo dei Panni ad Arco, è stata inaugurata una mostra dedicata ai lavori prodotti durante la residenza dell’anno scorso da Chiara Gambirasio e Raffaele Vitto. I visitatori possono ammirare queste opere fino al 28 luglio presso Casa Collini negli stessi orari della galleria civica Segantini.

English Version
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video