mercoledì, Luglio 24, 2024
HomeManifestazioniAvvenimentiTredici miliardi per la viabilità
Allargamenti, rotatorie e ciclabili in direzione Riva

Tredici miliardi per la viabilità

La Provincia sta bruciando le tappe nel completare la circonvallazione arcense con la realizzazione del tronco nord? Bene: la giunta comunale non vuole restare al palo ed imprime un’accelerata all’atteso ammodernamento della viabilità interna. Parliamo delle strade della zona sud-ovest, verso Riva: quella delle Grazie e via S.Caterina, dove confluisce gran parte del traffico della nuova arteria e dove sboccherà la circonvallazione ovest di Riva: quindi il traffico della Gardesana lombarda.L’amministrazione Veronesi ha già a bilancio per quest’anno gli oltre 13 miliardi occorrenti, compresi i costi per sistemare ed allargare alcune strade adiacenti. Una sostanziosa fetta di miliardi è stata girata dalla Provincia in quanto la gran parte della viabilità interessata ai lavori è di sua proprietà. Il comune è intervenuto per evitare che gli interventi ritardino di anni con il conseguente ingolfamento della viabilità già da tempo a limiti insopportabili. Il maggior impegno finanziario, attorno 5 miliardi, e tecnico sarà per via S.Caterina. Riguarderà il tratto tra gli incroci di via Grande Circonvallazione e via S.Andrea (bivio per Ceole), assai trafficato per la presenza di numerosi centri comemrciali ed attività artigianali. In questi due punti verranno costruite due rotatorie con la doppia finalità di regolamentare agevolmente i consistenti flussi degli automezzi e di ridurne la velocità. Accanto vi saranno delle piste pedonali e ciclabili con barriere di protezione e piante sempreverdi con funzione antismog ed antirumore. Nel contempo verrà rinnovata con 700 milioni l’adiacente via Cerere che, rimanendo nelle dimensioni di quand’era strada interpoderale, è diventata lo sbocco dei vicini insediamenti residenziali, sorti senza le indispensabili infrastrutture urbanistiche. Di notevole portata anche la sistemazione della strada delle Grazie, dalla deviazione per Varignano alla rotonda di Ceole. Con i 4 miliardi e 200 milioni della Provincia verrà allargata e rettificata la stretta carreggiata percorsa in continuazione da autotreni per la presenza della vicina area artigianale. A lato, per l’intero tracciato stradale, sarà costruito il mancante marciapiede per mettere in sicurezza i numerosi pedoni, in gran parte diretti al santuario delle Grazie. A completamento, l’installazione dell’indispensabile impianto di illuminazione pubblica. Analoghi saranno gli interventi per la stretta via Vittorio Veneto, che collega la provinciale all’abitato di Varignano. La spesa preventivata è di oltre un miliardo. Con la rapidità operativa impressa dalla giunta del sindaco Renato Veronesi, i vari appalti partiranno tra breve in modo da consentire l’avvio dei cantieri entro il mese di dicembre.

Nessun Tag Trovato
Articolo precedente
Articolo successivo
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video