I pazienti psichiatrici diventano bibliotecari

All’Ospedale giudiziario

Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Flavio Marcolini

A Cas­tiglione delle Stiviere apre al pub­bli­co la dell’Ospedale psichi­atri­co giudiziario, così da ren­dere fruibili i lib­ri e le riv­iste del­la strut­tura, che van­ta impor­tan­ti risorse doc­u­men­tali. Prati­ca­mente i pazi­en­ti dell’Ospedale psichi­atri­co giudiziario ricev­er­an­no una for­mazione per impara­re a cat­a­log­a­re i volu­mi. Da parte del sis­tema bib­liote­cario si trat­ta di un’occasione per aprir­si al sociale, dimostran­do che il ruo­lo del libro può andare ben oltre la sua con­sue­ta fun­zione. La bib­liote­ca in ques­tione con­ta alcune migli­a­ia di volu­mi, soprat­tut­to per i pazi­en­ti e riv­iste spe­cial­iz­zate. Per orga­niz­zare le rac­colte, l’Ospedale ha chiesto l’aiuto sis­tema provin­ciale man­to­vano, che for­merà alcu­ni ricoverati affinché cat­a­logh­i­no autono­ma­mente i testi, che poi ver­ran­no presta­ti al pub­bli­co. Inoltre i pazi­en­ti saran­no in gra­do di pro­durre delle bib­li­ografie spe­cial­iz­zate. La con­ven­zione prevede che la bib­liote­ca inter­na dell’Ospedale sia aper­ta al pub­bli­co sia per il presti­to sia per la con­sul­tazione in sede.

Parole chiave: -