Centro Socio Sanitario Polifunzionale di Desenzano del Garda: sottoscritta la convenzione per l’attuazione del Piano Urbanistico

Di Redazione

È sta­ta siglata il 18 novem­bre tra ASST Gar­da ed il Comune di Desen­zano la con­ven­zione urban­is­ti­ca pre­lim­inare e pro­pe­deu­ti­ca alla real­iz­zazione del Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale. Con questo atto, ASST del Gar­da si impeg­na a dare ese­cuzione al Piano Urban­is­ti­co attua­ti­vo denom­i­na­to “AUTR1” già approva­to dal­la Giun­ta Comunale.

Inoltre, in relazione al poten­zi­a­men­to dei servizi ter­ri­to­ri­ali finanzi­a­to da nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilien­za, a com­ple­ta­men­to dell’offerta dei servizi ter­ri­to­ri­ali pre­visti nel Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale ver­rà real­iz­za­to, nell’area adi­a­cente al Cen­tro, un altro edi­fi­cio che ospiterà la Casa del­la Comu­nità di Desen­zano del Garda.

Dopo la fir­ma del pro­to­col­lo per la real­iz­zazione del Polo Socio San­i­tario di Salò — dichiara il Diret­tore Gen­erale Mario Alparone — con­tin­u­ano le azioni con­crete per real­iz­zare quan­to indi­ca­to da Regione Lom­bar­dia in tema di Case ed Ospedali del­la Comu­nità nel ter­ri­to­rio di ASST Gar­da. Gra­zie ad un inter­ven­to stra­or­di­nario del­la Fon­dazione Rena­to e Dami­ana Abra­mi Onlus che ringrazio, a Desen­zano nascerà un cen­tro ter­ri­to­ri­ale e dis­tret­tuale di estrema ril­e­van­za che sarà dota­to di tut­ti i servizi carat­ter­is­ti­ci per la ges­tione dei pazi­en­ti croni­ci, un inno­v­a­ti­vo cen­tro per la cura del­la depres­sione ed un cen­tro con­veg­ni per pro­muo­vere le inizia­tive azien­dali legate al ter­ri­to­rio. Uno stra­or­di­nario esem­pio di effi­cace col­lab­o­razione tra Ammin­is­trazione Comu­nale, ASST e ter­zo settore.”

Con la sot­to­scrizione di questo atto – dichiara Lidia Ven­turi­ni (nel­la foto in bas­so) Pres­i­dente del Con­siglio di Ammin­is­trazione del­la Fon­dazione Rena­to e Dami­ana Abra­mi Onlus – pros­egue l’iter ver­so la real­iz­zazione del Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale inti­to­la­to a Dami­ana Abra­mi. Tale edi­fi­cio, dis­lo­ca­to in una vas­ta area di Desen­zano del Gar­da, sarà divi­so in bloc­chi autono­mi, ognuno ded­i­ca­to ad un servizio. In tale spazio tro­verà dimo­ra il cen­tro per la cura del­la depres­sione per per­me­t­tere alle per­sone affette dal gri­giore di tale realtà clin­i­ca di res­pi­rare non il vuo­to delle stanze, ben­sì il calore di una strut­tura adeguata­mente pre­dis­pos­ta; accan­to al cen­tro per la depres­sione sarà pre­sente, oltre agli altri servizi, il Servizio di Neu­rop­sichi­a­tria Infan­tile e del­l’Ado­lescen­za intera­mente ded­i­ca­to alla cura di bam­bi­ni e ragazzi affinché siano sup­por­t­ati nel­la loro fragilità. La Fon­dazione, attra­ver­so ques­ta con­ven­zione, ha volu­to porg­ere goc­ce di sen­ti­men­ti a tutte le per­sone che usufruiran­no di questi servizi, per ren­dere meno incer­to il nav­i­gare del­la vita.”

Con piacere e sod­dis­fazione — sot­to­lin­ea il Sin­da­co del­la Cit­tà di Desen­zano — ho assis­ti­to alla fir­ma del­la con­ven­zione, tra il Comune di Desen­zano e ASST Gar­da rap­p­re­sen­ta­ta dal Diret­tore Gen­erale Mario Alparone, per la real­iz­zazione del nuo­vo Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale Dami­ana Abra­mi. Ricor­do che all’interno del nuo­vo Polo ter­ri­to­ri­ale, oltre a trovare col­lo­cazione gli attuali servizi pre­sen­ti al Com­p­lesso Le Vele, ci saran­no anche la Casa di Comu­nità e altri nuovi ed inno­v­a­tivi servizi. Un‘opera di grande impor­tan­za per il nos­tro ter­ri­to­rio, non solo desen­zanese, che vedrà la luce gra­zie alla don­azione del­la Fon­dazione Rena­to e Dami­ana Abra­mi Onlus che real­izzerà l’opera com­ple­ta­mente a pro­prie spese.”

La Fon­dazione Rena­to e Dami­ana Abra­mi Onlus ha finanzi­a­to intera­mente il prog­et­to del Cen­tro e ne cur­erà anche la real­iz­zazione. L’edificio sorg­erà su un ter­reno di pro­pri­età di ASST Gar­da, ubi­ca­to a sud-ovest del cen­tro abi­ta­to di Desen­zano tra Via Mez­zo­colle e la lin­ea fer­roviaria MI-VE, sarà di cir­ca 2.300 mq e occu­perà, com­p­lessi­va­mente, un’area di oltre 10.000 mq. I lavori per la costruzione, che si prevede di iniziare a metà dicem­bre, avran­no una dura­ta di cir­ca un anno e mezzo.

Il Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale finanzi­a­to da Fon­dazione Rena­to e Dami­ana Abra­mi Onlus ospiterà il Polo For­ma­ti­vo con un padiglione con­veg­ni da 100 posti e aule di for­mazione ed il Polo Erog­a­ti­vo cos­ti­tu­ito da Cen­tro per la Cura del­la Depres­sione, Cen­tro Servizi Gen­er­ali– Ambu­la­tori e servizi dis­tret­tuali di ASST Gar­da già esisten­ti come Con­sul­to­rio Famil­iare ed Equipe Oper­a­ti­va Hand­i­cap, Cen­tro Vac­ci­nale e Servizio Neu­rop­sichi­a­tria Infan­tile e dell’Adolescenza.

La Casa del­la Comu­nità ospiterà nuovi servizi quali Ambu­la­tori per Medici di Med­i­c­i­na Gen­erale-Pedi­atri di Lib­era Scelta e Spe­cial­is­ti­ci, Infer­mieri di famiglia, Assis­ten­za Domi­cil­iare Inte­gra­ta, Pun­to Pre­lievi, Servizio con­ti­nu­ità assis­ten­ziale e Guardia tur­is­ti­ca che ver­ran­no inte­grati con servizi già esisten­ti che ora sono fram­men­tati sul ter­ri­to­rio quali Uffi­cio Scelta Revo­ca e Protesica.