Il carrozziere-artista rivano impegnato al Motor Show ripreso da molti programmi

Cornelio Perini ha concluso l’anno come una star della Tv

04/01/2002 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Riva del Garda

Ora­mai ogni sua creazione fa spet­ta­co­lo. Anche quest’an­no Cor­ne­lio Peri­ni, l’artista rivano del­l’aero­grafo, la cui “fir­ma” è sui caschet­ti da gara di qua­si tut­ti i volti più noti del­lo sport mon­di­ale (tra gli ulti­mi Bar­toli, Garzel­li, Nardel­lo e Sulzen­bach­er), ha pre­so parte alla segui­tis­si­ma rasseg­na motoris­ti­ca bolog­nese del Motor Show. E anche ques­ta vol­ta la sua è sta­ta una parte­ci­pazione molto apprez­za­ta da addet­ti ai lavori, appas­sion­ati e gior­nal­isti. Moltissime sono state, infat­ti, le apparizioni del design­er-car­rozziere sui prin­ci­pali quo­tid­i­ani e riv­iste spe­cial­iz­zate, così pure nelle varie trasmis­sioni tele­vi­sive che la Rai e Medi­aset han­no ded­i­ca­to alla man­i­fes­tazione. «E’ sta­ta una cosa incred­i­bile — ha rac­con­ta­to lo stes­so pro­tag­o­nista — sono rimas­to al Motor Show dal 4 al 17 dicem­bre e tut­ti i giorni ho dis­eg­na­to davan­ti ad una vera fol­la di curiosi ed ami­ci venu­ti apposi­ta­mente per ved­er­mi all’­opera. Quel­la del­la fiera bolog­nese è una bel­la vet­ri­na alla quale diven­ta qua­si impos­si­bile non parte­ci­parvi. Sono fini­to sul Tg2 Cos­tume e Soci­età, su Rais­port, su Tg2 Econo­mia ma anche su Canale 5 e Rai Sat. Per me è una grande gioia ma l’aero­grafo è un pas­satem­po, la mia vera occu­pazione rimane quel­la del car­rozziere. Alle volte la gente qua­si si stupisce quan­do viene a sapere che ho una car­rozze­ria con tan­to di dipen­den­ti. E un po’ mi dispi­ace per­chè è il lavoro che mi ha inseg­na­to mio padre».