L'assessore all'Agricoltura della Regione Lombardia Gianni Fava in visita all'azienda a Salò promette una limonaia per la città

Dalla cultura del territorio, l’innovazione del saper fare. Tassoni: storia di un’eccellenza bresciana che punta all’estero

05/07/2016 in Attualità
Parole chiave: - - - -
Di Redazione

Quali sono le con­seguen­ze di Brex­it per un’azienda ital­iana come Tas­soni che negli ulti­mi due anni ha avvi­a­to l’esportazione con suc­ces­so? Al momen­to, nes­suna.

L’EREDITÀ DI - Piut­tosto, ha favorito un inter­es­sante impul­so al trend pos­i­ti­vo che l’azien­da ave­va inizia­to a con­seguire a par­tire dal­la fine del 2014, svilup­pan­do azioni per aumentare la vis­i­bil­ità del mar­chio e il con­tat­to con il pub­bli­co dei con­suma­tori. Nei sei mesi dell’Esposizione Uni­ver­sale 100 pun­ti ven­di­ta mesci­ta sono sta­ti bran­diz­za­ti nel­la cit­tà di per dare vita a not­ti gialle con l’intento di far degustare i prodot­ti Tas­soni. Con­tem­po­ranea­mente l’azienda ha parte­ci­pa­to a numerosi incon­tri B2B con buy­er stranieri per tessere rap­por­ti con i Pae­si emer­gen­ti, da tem­po ogget­to di ricer­ca e anal­isi. Gra­zie a queste due azioni con­giunte, l’azienda salo­di­ana ha vis­to trip­li­care i ricavi nel mer­ca­to estero con bilan­ci più che sod­dis­facen­ti.

ASSESSORE REGIONALE FAVA IN TASSONI — Era questo uno degli argo­men­ti toc­cati durante la visi­ta dell’Assessore Regionale all’Agricoltura , da tem­po impeg­na­to sul ter­ri­to­rio bres­ciano per dare voce alle eccel­len­ze che ren­dono il Made in Italy un val­ore uni­co e irripetibile nel panora­ma dell’agroalimentare inter­nazionale.

FILIERA DI QUALITÀ CERTIFICATA — Fava ha espres­so sod­dis­fazione per la con­sol­i­da­ta pre­sen­za di Tas­soni come ambas­ci­atrice del Made in Italy nel mon­do, sot­to­lin­e­an­do il val­ore del­l’azien­da bres­ciana per la pro­mozione del ter­ri­to­rio. “Il rac­con­to del ter­ri­to­rio”, spie­ga Gian­ni Fava, “pas­sa attra­ver­so i marchi aut­en­ti­ci che van­tano una sto­ria di tradizione e Tas­soni rap­p­re­sen­ta un pat­ri­mo­nio di asso­lu­ta eccel­len­za con una fil­iera dal­la qual­ità cer­ti­fi­ca­ta, basa­ta sul­la lavo­razione del cedro. E dalle cedraie vogliamo ripar­tire adot­tan­do mis­ure di pro­mozione per il recu­pero di queste storiche architet­ture che un tem­po carat­ter­iz­za­vano la riva bres­ciana del Lago di Gar­da. Da questo incon­tro nasce l’idea di real­iz­zarne una pro­prio a Salò per dare con­ti­nu­ità al pas­sato”.

cof

cof

TASSONI NEL MONDO  — Durante l’incontro allo stori­co sta­bil­i­men­to che dal 1956 pro­duce la Cedra­ta, l’Amministratore Del­e­ga­to, Elio Accar­do, ha illus­tra­to come l’azienda abbia saputo cogliere, sul­la scia di , l’opportunità di esten­dere la platea dei con­suma­tori del­la bibi­ta a base di cedro com­ple­tan­do la Rete di Ven­di­ta e rag­giun­gen­do ben 18 Pae­si: Aus­tralia, Bel­gio, Cana­da, Cina, Dan­i­mar­ca, Dubai, Fran­cia, Ger­ma­nia, Korea, Norve­g­ia, Olan­da, Roma­nia, Reg­no Uni­to, Rus­sia, Svizzera, Slove­nia, Unghe­ria e Sta­ti Uni­ti. Non di meno, di grande impat­to è sta­ta l’intuizione di desta­gion­al­iz­zare la pro­duzione amplian­do l’offerta di prodot­ti pre­mi­um con l’introduzione di nuove sodate come la Ton­i­ca e il Fior di Sam­bu­co. A com­pletare la gam­ma Tas­soni, infine, frut­to del­la capac­ità di ricer­care già dalle materie prime qual­cosa di inim­itabile, sono gli scirop­pi e la rin­no­va­ta lin­ea dei liquori che, con l’Acqua di Tut­to Cedro, rap­p­re­sen­ta­vano la vocazione orig­i­nar­ia, tipi­ca delle rive bres­ciane del lago di Gar­da, a base di aro­mi estrat­ti dal frut­to dora­to.

FATTORI DI COMPETITIVITÀ — Tra gli ele­men­ti di mag­giore com­pet­i­tiv­ità del Sis­tema Italia, Accar­do ha evi­den­zi­a­to il fat­tore “cap­i­tale umano”, quale ele­men­to insos­ti­tu­ibile. “Chi siamo, cosa pro­du­ci­amo e come lo pro­du­ci­amo”, ha spie­ga­to, “pos­si­amo solo spie­gar­lo di per­sona, men­tre i mezzi tec­ni­ci rap­p­re­sen­tano solo un sup­por­to. I nos­tri col­lab­o­ra­tori, spe­cial­mente nel repar­to pro­duzione, parte­ci­pano costan­te­mente a cor­si di aggior­na­men­to e for­mazione. Così ogni nuo­vo item, ideato, bilan­ci­a­to e prodot­to in Tas­soni, ha alle spalle min­i­mo due anni di stu­dio e ricer­ca pri­ma di essere posizion­a­to sul mer­ca­to”.

INNOVAZIONE IMPEGNO COSTANTE-Tas­soni con­tin­uerà a inno­vare per sod­dis­fare il con­suma­tore più esi­gente, ma alla base ci sarà sem­pre il sapere che ha carat­ter­iz­za­to per sec­oli la lavo­razione del cedro sul­la riva bres­ciana del Lago di Gar­da, nel pun­to più set­ten­tri­onale del globo, come con­tin­u­azione di una tradizione che rap­p­re­sen­ta un pat­ri­mo­nio uni­co, da pro­teggere e sal­va­guardare per le gen­er­azioni future.

Parole chiave: - - - -