A Desenzano del Garda il Colnago Cycling Festival fino al 20121

Di Redazione

Cam­bi­a­go: pres­so la casa madre, il patron Ernesto ha pos­to la sua fir­ma accan­to a quel­la dell’Assessore con del­e­ga per Attiv­ità pro­dut­tive Tur­is­mo e Sport , per siglare l’ac­cor­do che vede con­fer­ma­ta, fino al 2021, Desen­zano del Gar­da, in qual­ità di cit­tà ospite del­la nota man­i­fes­tazione ciclo­tur­is­ti­ca Inter­nazionale.

Il sodal­izio fra la cap­i­tale del Gar­da e il Cav. Col­na­go, insigni­to del­la cit­tad­i­nan­za ono­raria, si con­sol­i­da ulte­ri­or­mente, garan­ten­do al ter­ri­to­rio garde­sano, per il tri­en­nio 2019–20-21, la pre­sen­za di una man­i­fes­tazione dalle cifre a dir poco stra­or­di­nar­ie, in direzione di un prog­et­to a lun­go ter­mine sem­pre più ampio, lega­to alla mobil­ità sosteni­bile e alla bike econ­o­my .

In soli 6 anni il Col­na­go Cycling Fes­ti­val ha sca­la­to la clas­si­fi­ca dei oltre 500 even­ti nazion­ali, posizio­nan­dosi fra le 5 man­i­fes­tazioni ital­iane più parte­ci­pate.

Nell’ultima edi­zione, il CCF ha coin­volto oltre 4000 ciclo­tur­isti e 12.000 pre­sen­ze da oltre 23 pae­si del mon­do, fra accom­pa­g­na­tori e appas­sion­ati, accor­si ad assis­tere non solo alla ker­messe domeni­cale, ma anche agli altri even­ti cor­re­lati (Gar­da Leg­end — –Ran­don­née – con­cer­ti – spet­ta­coli – area expo).

Numerosi sono sta­ti gli inter­ven­ti durante l’incontro, a par­tire dall’immancabile Pao­lo Savold­el­li, che ha loda­to l’intelligenza e la visione aper­ta e propos­i­ti­va del­la nuo­va ammin­is­trazione desen­zanese, entu­si­as­ta del­la man­i­fes­tazione e già pronta a sostenere e spin­gere il fes­ti­val con inizia­tive e inter­ven­ti mirati. Il Fal­co ha ricorda­to a tut­ti quan­to il Col­na­go Cycling Fes­ti­val sia fon­da­men­tale per pro­muo­vere il ter­ri­to­rio, lo sport sano e il Made in Italy di qual­ità a liv­el­lo inter­nazionale.

La paro­la poi è pas­sa­ta all’organizzatore del week­end sporti­vo più atte­so del lago di Gar­da, Tazio Pal­vari­ni, che ha breve­mente illus­tra­to le novità del­la 6° Edi­zione del CCF, a par­tire dal cam­bio del mese – 6/7/8 aprile 2018 — forte­mente volu­to per aprire la sta­gione degli Even­ti Inter­nazion­ali e ha ringrazi­a­to gli oltre 1000 volon­tari e le ammin­is­trazioni coin­volte nel pas­sag­gio dei per­cor­si pre­visti nelle man­i­fes­tazioni del fes­ti­val.

Le pre­vi­sioni antic­i­pano golose novità per quan­to riguar­da gli even­ti col­lat­er­ali, a par­tire da un per­cor­so eno­logi­co volto a val­oriz­zare i prodot­ti tipi­ci del ter­ri­to­rio e a com­pletare la già vas­ta offer­ta del fes­ti­val.

L’Assessore Francesca Ceri­ni, dopo aver por­ta­to a tut­ti i pre­sen­ti i salu­ti del Sin­da­co , assente per prob­le­mi di salute, ha par­la­to del grande val­ore aggrega­ti­vo del fes­ti­val, che accon­tenta non solo gli appas­sion­ati di sport, ma anche col­oro che amano il tur­is­mo di qual­ità, la cul­tura , l’eno-gastronomia, la sto­ria e le bellezze pae­sag­gis­tiche offerte dal Gar­da. Una fines­tra sul mon­do che in questi anni ha saputo portare il nome di Desen­zano del Gar­da ovunque a liv­el­lo inter­nazionale, val­oriz­zan­do non solo l’agonismo, ma anche uno stile di vita sano, in piena sin­to­nia con la visione eco-sosteni­bile che la bici­clet­ta rap­p­re­sen­ta.

Una delle inizia­tive che ver­ran­no a breve con­cretiz­zate dall’amministrazione sarà una mostra real­iz­za­ta pres­so l’incantevole loca­tion del castel­lo di Desen­zano e intera­mente ded­i­ca­ta al mito di Ernesto Col­na­go e ai suoi gioiel­li su due ruote, per rac­con­tare la grande Sto­ria del Ciclis­mo attra­ver­so le bici­clette orig­i­nali dei Cam­pi­oni di tut­ti i tem­pi.

A chi­ud­ere l’incontro, pri­ma del­la fir­ma, il patron Ernesto Col­na­go, 85 pri­ma­vere e tan­ta ener­gia ed entu­si­as­mo da trasmet­tere, che, con la com­mozione di sem­pre, ha rib­a­di­to il pro­fon­do legame con Desen­zano del Gar­da e la piena volon­tà di pros­eguire in ques­ta stra­or­di­nar­ia avven­tu­ra che è il fes­ti­val.

Pre­sen­ti all’incontro i rap­p­re­sen­tati di tes­tate e media di pri­mo piano come la Gazzetta del­lo Sport, la Stam­pa, l’Eco di Berg­amo, la Rai e le emit­ten­ti locali lom­barde e venete.

Un arrived­er­ci dunque ad aprile, per riv­i­vere insieme gran­di momen­ti di sport e di puro diver­ti­men­to, in un luo­go cari­co di fas­ci­no e di bellez­za che ogni anno si rin­no­va e appas­siona sem­pre più per­sone da ogni parte del mon­do.

Nel­la foto alle­ga­ta a par­tire da sin­is­tra : Alessan­dro Bram­bil­la Col­na­go, Francesca Ceri­ni, Ernesto Col­na­go, Tazio Pal­vari­ni, Pao­lo Savold­el­li.