Prende il via la nuova rassegna proposta dall'Amministrazione Comunale. Si comincia giovedì 2 agosto con "Signore e Signori", capolavoro di Pietro Germi

Emozioni in pellicolacon « Cinema all’italiana »

Di Luca Delpozzo

È par­ti­ta la nuo­va pro­duzione del comune di Peschiera del Gar­da, “Cin­e­ma all’italiana”, piena di aspet­ta­tive per quel­la che è la novità dell’anno nel panora­ma cul­tur­ale del­la cit­tà lacus­tre. L’amministrazione si è pos­ta gli stes­si obi­et­tivi di Sipario Peschiera: dare ai cit­ta­di­ni una scelta in più per diver­tir­si, nel­la pro­pria cit­tà, in ques­ta cal­da e afosa estate. Si è aggiun­to al cal­en­dario, già ric­co di man­i­fes­tazioni, un even­to di pres­ti­gio, nel cor­tile del­la Caser­ma di artiglieria, diven­ta­to il Teatro sta­bile esti­vo, luo­go dove ormai, tra mostre di pit­tura, ser­ate teatrali, musi­cal e man­i­fes­tazioni di musi­ca, si orga­niz­zano qua­si tutte le man­i­fes­tazioni estive ed invernali.La rasseg­na cin­e­matografi­ca pun­ta agli anni 60/70, con film che, per quan­to ripro­posti sul pic­co­lo scher­mo, al cin­e­ma con­tin­u­ano ad offrire sen­sazioni diverse. “Cin­e­ma all’italiana” vuole colpire il cuore del pub­bli­co, non nos­tal­gi­co, ma affezion­a­to ai film e ai per­son­ag­gi inter­pre­tati da attori che han­no fat­to la sto­ria del cin­e­ma. Un’antologia in pel­li­co­la che pro­pone, giovedì 2 agos­to, “Sig­nore e sig­nori” di Pietro Ger­mi, com­me­dia del 1965 ambi­en­ta­ta in una cit­tad­i­na del Vene­to, arti­co­la­ta in tre rac­con­ti, il cui arco nar­ra­ti­vo si svolge in una cer­chia di ami­ci. Giovedì 9 agos­to, sarà proi­et­ta­to il cap­ola­voro di Nino Man­fre­di, “Per grazia rice­vu­ta” del 1970, di cui è reg­ista ed inter­prete prin­ci­pale al fian­co di Lionel Stander, Pao­la Bor­boni, Mar­i­an­gela Mela­to. Film pre­mi­a­to per la miglior regia con il David di Donatel­lo e un David spe­ciale a Man­fre­di. Seguirà giovedì 16 agos­to, “Il moral­ista” del 1959, con Alber­to Sor­di, Fran­ca Valeri, Vit­to­rio de Sica, pel­li­co­la sul doppio gio­co di un seg­re­tario dell’ufficio inter­nazionale del­la moral­ità, alla fine viene scop­er­to e arresta­to dal­la polizia. L’ultima ser­a­ta, giovedì 23 agos­to, pre­sen­ta il film di Pietro Ger­mi, “Ami­ci miei” inter­pre­ta­to da Ugo Tog­nazzi, Gas­tone Moschin, Philippe Noiret, Duilio del Prete e Adol­fo Celi: cinque ami­ci con la men­tal­ità di altri tem­pi, ormai cinquan­ten­ni ma rimasti ragazzi, pron­ti a improvvis­are situ­azioni burlesche. Cam­pi­one d’in­cas­si oltre ogni pre­vi­sione, il film e’ sta­to pen­sato da Ger­mi (poi scom­par­so) e pre­so in con­seg­na da Mario Monicelli.I film all’aperto dan­no fas­ci­no e sug­ges­tioni diverse dalle sale cin­e­matogra­fiche cui ci siamo ormai abituati.In tre anni la rasseg­na teatrale Sipario Peschiera ha con­quis­ta­to l’affetto e l’interesse del pub­bli­co, l’amministrazione si augu­ra che acca­da lo stes­so per il nuo­vo appun­ta­men­to del 2007.Per l’arte del grande scher­mo c’è mol­ta atte­sa e l’organizzazione, cura­ta da Pro loco di Peschiera e Sir­ius Agency, ha for­ni­to mezzi e per­son­ale come al soli­to adeguati. Le proiezioni iniziano pun­tual­mente alle 21.30, aper­tu­ra al pub­bli­co un’ora pri­ma. Bigli­et­to € 5,00, riduzione per pos­ses­sori Car­ta gio­vani e bam­bi­ni sot­to i 10 anni. Info: Pro loco 340.962.8626 / Sir­ius Agency 340.6643684.