Il convegno sul ruolo delle forze dell’ordine stasera al Grand Hotel Terme,
Dagli stadi alla pedofilia via internet tante sfide vecchie e nuove

Essere poliziotto in una società violenta

26/05/2007 in Convegni
Parole chiave: -
Di Luca Delpozzo
Eugenio Barboglio

Si par­la di Polizia al con­veg­no di stasera a Sirmione, ospi­ta­to dal Grand Hotel Terme di viale Mar­coni a par­tire dalle 16. Par­ler­an­no l’avvocato Giuseppe Fri­go, Clau­dio Gia­r­du­lo (seg­re­tario gen­erale Silp-Cgil), l’avvocato Manuela Maz­zo­la e Fil­ip­po Salta­mar­ti­ni (seg­re­tario gen­erale Sap).Il tema prin­ci­pale del con­veg­no introdot­to dal pres­i­dente del­la provin­cia Alber­to Cav­al­li, è «Doveri e respon­s­abil­ità dell’operatore di polizia».Vi si trat­teggerà il pro­fi­lo dell’agente, sot­to­lin­e­an­do come si deb­ba com­portare in servizio, por­ta­tore di doveri, appun­to e di molte respon­s­abil­ità. Ma è a geografia vari­abile per­chè vi sarà modo di affrontare a tut­to ton­do la ques­tione del­la sicurez­za. Dal com­por­ta­men­to dell’agente il dibat­ti­to si sposterà su due ter­reni sui quali la sicurez­za è chia­ma­ta in causa: quel­lo dell’informatica, una nuo­va fron­tiera per la crim­i­nal­ità e una nuo­va fonte di insi­die per i gio­vani, e quel­lo del­la vio­len­za negli sta­di. Par­tendo da qui, Mau­r­izio Marinel­li, diret­tore del Cen­tro stu­di di sicurez­za pub­bli­ca, che mod­er­erà il con­veg­no, sot­to­lin­ea i numerosi incon­tri e meet­ing che sono sta­ti orga­niz­za­ti negli ulti­mi mesi e anche i pas­si avan­ti. E le impasse.«Gli sta­di di pro­pri­età delle soci­età sono un tra­guar­do che non è sta­to anco­ra avvi­c­i­na­to. Invece — affer­ma — molti dei provved­i­men­ti adot­tati dopo la morte di Fil­ip­po Rac­i­ti a Cata­nia coin­ci­dono sostanzial­mente con qual­to ave­va­mo sostenu­to». Tut­tavia questo non bas­ta. Marinel­li sostiene che occor­ra uno scat­to nel­la strate­gia del­la soci­età e delle isti­tuzioni sul prob­le­ma del­la vio­len­za sporti­va: «Il coin­vol­gi­men­to delle famiglie e delle scuole. In una paro­la, serve pas­sare dal­la pre­ven­zione e sanzione all’educazione». Un chio­do sul quale il diret­tore del Csp bat­te ultimamente.Ma la sicurez­za a Sirmione mostr­erà anche il ver­sante dell’informatica che non va inte­sa solo come la sede con­sapev­ole di vio­len­ze ai dan­ni di minori. «L’obiettivo è quel­lo di fare sì che sem­pre meno uten­ti siano coin­volti in spi­ace­vi­o­li incon­ve­ni­en­ti che pos­sono portare a con­seguen­ze giudiziarie dalle quali non è facile difend­er­si». E pro­prio a questo set­tore affida­to alla Polizia postale, ver­rà ded­i­ca­ta la bor­sa di stu­dio inti­to­la­ta a Giuseppe Fier­ro, scom­par­so lo scor­so anno, in servizio alla Polgai.E l’assegnazione delle carat­ter­izzerà un’altra pag­i­na del con­veg­no di oggi. L’assessore provin­ciale Cor­ra­do Ghi­rardel­li intro­dur­rà la cer­i­mo­nia che prevede la con­seg­na del­la bor­sa di stu­dio inti­to­la­ta a Toni­no Busceti a Eleono­ra Sor­ren­ti di per una tesi sulle dis­po­sizioni urgen­ti per con­trastare la vio­len­za nelle man­i­fes­tazioni sportive; quel­la inti­to­la­ta a mon­sign­or Ange­lo Pietro­bel­li va a Mas­si­mo Cate­na in servizio pres­so il dipar­ti­men­to di Ps del min­is­tero degli Interni ex aequo con Gra­ziel­la Rifi­no di Pia­cen­za: l’uno sul ter­ror­is­mo islam­i­co l’altra sul fenom­e­no del mobbing.Inoltre la bor­sa che ricor­da il sac­ri­fi­cio di Giuseppe Cimar­rusti, di Davide e Mas­si­m­il­iano Turaz­za, è asseg­na­ta a Mar­i­an­gela Maio in servizio al Com­mis­sari­a­to di Cas­tro Pre­to­rio di Roma e Michele Colon­na di Mat­era che si sono occu­pati di tec­niche di geolo­gia forense e di mafia albanese. E sarà con­seg­na­ta dal­la stes­sa madre dei Turaz­za, agen­ti tru­i­ci­dati in due azioni dis­tinte. Infine quel­la che por­ta il nome dell’ex capo del­la polizia Vin­cen­zo Parisi è vin­ta da Mau­ro Norbiato.Nicola Alber­ti

Parole chiave: -