A Gardaland la straordinaria novità 2015: il top delle montagne russe

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

 

 

Sono uffi­cial­mente iniziati a i lavori di costruzione per la nuo­va eccezionale attrazione 2015: un roller­coast­er des­ti­na­to a fare notizia sia per le sue carat­ter­is­tiche tec­niche e scenogra­fiche che per il con­sid­erev­ole inves­ti­men­to eco­nom­i­co.

Per l’importante tap­pa dei suoi 40 anni, il pri­mo Par­co Diver­ti­men­ti ital­iano ha volu­to con­ced­er­si e regalare a tut­ti i suoi fans qual­cosa di vera­mente indi­men­ti­ca­bile!

La sta­gione 2015 sarà infat­ti con­trasseg­na­ta dall’inaugurazione delle più grandiose ed adren­a­liniche mon­tagne russe di sem­pre, asso­lu­ta­mente sen­za eguali in Italia, costru­ite dal migliore e più qual­i­fi­ca­to pro­dut­tore di roller­coast­er — ovvero mon­tagne russe — al mon­do: l’azienda svizzera Bollinger & Mabil­lard Inc. (B&M).

B&M è annover­a­ta tra le più pres­ti­giose aziende costrut­tri­ci di mon­tagne russe ed ha al pro­prio atti­vo uno stra­or­di­nario numero di coast­er real­iz­za­ti in tut­to il mon­do. Le attrazioni che prog­et­ta e costru­isce sono con­sid­er­ate le migliori sul mer­ca­to mon­di­ale: non esistono due mon­tagne russe B&M iden­tiche al mon­do; ognuna van­ta un prog­et­to esclu­si­vo poiché l’azienda non pro­duce mod­el­li in serie ma li stu­dia, insieme al com­mit­tente, al fine di sod­dis­farne in toto le richi­este.

Il con­nu­bio Garda­land — B&M nel 2011 ha già dimostra­to di essere vin­cente a tut­ti gli effet­ti: “Rap­tor, un volo da briv­i­do” è infat­ti un vero e pro­prio gioiel­lo fir­ma­to B&M che, ancor oggi, con­tin­ua a stupire e a rac­cogliere centi­na­ia di migli­a­ia di con­sen­si.

La stra­or­di­na­r­i­età del­la real­iz­zazione 2015 sta cre­an­do già grande inter­esse e rumors nel mon­do degli appas­sion­ati ma non solo … Con­tem­po­ranea­mente ai prim­is­si­mi lavori di sman­tel­la­men­to e scavi nel Par­co un insp­ie­ga­bile fenom­e­no, di natu­ra ad oggi anco­ra igno­ta, ha col­pi­to il sito uffi­ciale di Garda­land Resort  (www.gardaland.it); qual­cosa di molto sim­i­le ad una incon­trol­la­ta piog­gia di mete­ori­ti si è abbat­tuta sul­la home­page del sito, vis­i­ta­to ogni anno da oltre 4,5 mil­ioni di uten­ti.

Non si può cer­to definire una casu­al­ità poiché, pro­prio in con­comi­tan­za con questo fenom­e­no, un sito col­le­ga­to — gardaland2015.it — riman­da ad un’immagine degli anni ’70 con il cantiere di Garda­land in costruzione sul quale si riflet­tono strani rag­gi di luce prove­ni­en­ti dal cielo. Inizial­mente scan­dagliano il suo­lo e, subito dopo, colpis­cono il ter­reno che si crepa las­cian­do fuo­rius­cire una sor­ta di mag­ma incan­des­cente di col­ore aran­cione…

In quel pre­ciso pun­to del Par­co — come sem­bra ormai piut­tosto chiaro — 40 anni fa ha avu­to inizio la più incred­i­bile quan­to mis­te­riosa avven­tu­ra che sem­bra oggi col­le­ga­ta alla nasci­ta delle nuove mon­tagne russe…

Parole chiave: