In queste ultime settimane e grazie all'impresa storica di Luna Rossa nella fase eliminatoria e finale della Coppa America gli italiani si sono riscoperti come un popolo di navigatori.

I velisti non vedenti studieranno Luna Rossa

08/02/2000 in Sport
Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
l.b.

In queste ultime set­ti­mane e gra­zie all’im­pre­sa stor­i­ca di Luna Rossa nel­la fase elim­i­na­to­ria e finale del­la Cop­pa Amer­i­ca gli ital­iani si sono riscop­er­ti come un popo­lo di nav­i­ga­tori e ter­mi­ni come orzare, stram­bata, boli­na e spin­naker sono sul­la boc­ca di tutti.Invece i ragazzi di Home­rus, la scuo­la vela per ciechi, la vela già la mas­ti­cano da tem­po e l’arte di nav­i­gare la impara­no con dure lezioni teoriche e pratiche. Ma nonos­tante ciò vogliono adden­trar­si anco­ra di più nelle prob­lem­atiche del match race, le regate tes­ta a tes­ta rese cele­bri appun­to dal­la Cop­pa Amer­i­ca; per questo i diri­gen­ti di Home­rus han­no orga­niz­za­to un sem­i­nario su questo tema che si ter­rà saba­to 26 feb­braio alle 14 nel­la sede del . Inter­v­er-ran­no il giu­dice di rega­ta Rober­to Armellin, Gian­lu­ca Van­ge­lista giu­dice di rega­ta e past pres­i­dente del­lo Yacht club Acquafres­ca di Bren­zone oltre al-l’ex tat­ti­co del Moro di Venezia e skip­per di fama inter­nazionale Tom­ma­so Chi­ef­fi. (l.b.)

Parole chiave: