Il Gruppo Amici pesca del Cucco pesca solamente la trota di lago

25/01/2020 in Senza categoria
Parole chiave:
Di Sergio Bazerla

E’ nato da poco ma già fa par­lare di se. E’ il Grup­po Ami­ci Pesca del Cuc­co che ha già inizia­to ad oper­are nelle acque del lago anti­s­tan­ti Lazise. Si trat­ta di un grup­po spon­ta­neo di ami­ci pesca­tori che sono appas­sion­ati del­la sola pesca alla tro­ta di lago, che appar­tiene alle specie dei salmoni­di ed è di fat­to la “Regi­na del ”. Una specie ormai qua­si in estinzione che seg­nala in maniera speci­fi­ca la sua apparte­nen­za alle acque del . Col­ore delle carni bian­chissime e all’ester­no con la schiena di col­ore nero ed il resto del cor­po col­ore argen­to vivo. Vive d’es­tate nelle acque basse e fred­de del baci­no lacus­tre, men­tre in inver­no preferisce riemerg­ere e vivere nelle acque più alte e quin­di più “aggred­i­bile” da parte degli ami dei pesca­tori.

Ci siamo ritrovati fra ami­ci, a chiusura del­la sta­gione tur­is­ti­ca — spie­ga Gio­van­ni Faso­let­ti del Grup­po Ami­ci Pesca del Cuc­co — ed abbi­amo deciso di cos­ti­tuir­ci quale grup­po del tut­to spon­ta­neo, uni­ti uni­ca­mente dal­la pas­sione per la pesca alla tro­ta. Det­to fat­to. Abbi­amo coin­volto anche il sin­da­co Luca Sebas­tiano che quan­do ha qualche momen­to libero si aggre­ga a noi.”

La pesca del­la tro­ta di lago, la specie appe­na descrit­ta, è diven­ta­ta una vera rar­ità. Nelle acque del Gar­da ormai se ne trovano pochine. Gli incu­ba­toi e gli enti pre­posti sol­lecitati anche dai pesca­tori stanziali stan­no  cer­can­do di imple­mentare la fau­na itti­ca anche con l’im­mis­sione nelle acque del lago di ques­ta specie con viva sod­dis­fazione di quan­ti prat­i­cano sport e pas­sione.

Siamo una venti­na ormai nel nos­tro Grup­po — con­tin­ua Faso­let­ti — e chi si vuole aggre­gare non abbi­amo lim­i­tazione alcu­na. Ci fa anzi piacere.  Abbi­amo inizia­to a metà mese di gen­naio a pescare ed abbi­amo già avu­to le prime sod­dis­fazioni sia per­son­ali che di grup­po. Noi, va det­to — sot­to­lin­ea Faso­let­ti — siamo i pri­mi a vol­er bene al lago. Quin­di pesca rego­lare, rispet­to dei rego­la­men­ti, dei cal­en­dari e del­l’am­bi­ente. Ovvi­a­mente più che mai grati a chi si fa cari­co del ripopo­la­men­to e sem­i­na dei pesci nel nos­tro lago. Per tutte le specie  che  sono tipiche delle nos­tre acque.”

 

Parole chiave: