Domani sera la proiezione dei lavori alla Pala del Duomo. Iniziativa inedita nella settimana dei Beni culturali

Il restauro diventa un film

Parole chiave:
Di Luca Delpozzo
Roberto Darra

Domani alle 21, nel cin­e­ma teatro Italia di Lona­to in via Antiche Mura, si ter­rà un incon­tro sull’importante inter­ven­to di restau­ro oper­a­to sul­la pala dell’altare mag­giore del Duo­mo. L’iniziativa si inserisce nel­la set­ti­mana dei Beni cul­tur­ali, pro­mossa dal­la Soprint­en­den­za per le province di Bres­cia, Cre­mona e Man­to­va e dal Min­is­tero per i Beni e le attiv­ità cul­tur­ali, che prevede la pre­sen­tazione di sig­ni­fica­tivi inter­ven­ti di restau­ro oper­an­ti sul ter­ri­to­rio delle tre province con finanzi­a­men­ti statali. Già da diver­si anni la super­fi­cie del dip­in­to mostra­va i seg­ni del tem­po e il suo sta­to di con­ser­vazione era ulti­ma­mente peg­gio­ra­to, soprat­tut­to per il dis­tac­car­si di larghe scaglie di col­ore, al pun­to da far temere la sua perdi­ta o un grave dan­neg­gia­men­to. Vista la spe­sa non indif­fer­ente e anche la dif­fi­coltà di un inter­ven­to su un dip­in­to di queste dimen­sioni, mai toc­ca­to pri­ma da un restau­ro, già due anni fa la Soprint­en­den­za ai beni ambi­en­tali e architet­toni­ci di Bres­cia inter­venne d’urgenza per lim­itare al mas­si­mo i dan­ni facen­do velinare il dip­in­to; la super­fi­cie venne cioè pro­tet­ta con car­ta giap­ponese, appli­ca­ta con col­let­ta ani­male in modo da impedire la cadu­ta di scaglie di col­ore. «Pic­col­is­si­mi pre­lievi di col­ore — spie­ga Lau­ra Pao­la Gnac­col­i­ni, del­la Soprint­en­den­za — con­sen­tirono all’istituto di Fisi­ca del dipar­ti­men­to del Politec­ni­co di di dire qual­cosa sui pig­men­ti e i lega­men­ti uti­liz­za­ti dal pit­tore. Sul­la base di queste infor­mazioni, venne for­mu­la­to dal­la soprint­en­den­za ai Beni artis­ti­ci e stori­ci delle province di Bres­cia, Cre­mona e Man­to­va un det­taglia­to prog­et­to di restau­ro che ha fat­to pro­gres­si quest’anno gra­zie agli inter­venu­ti finanzi­a­men­ti statali. In par­al­le­lo con i lavori di restau­ro, sono state con­dotte ricerche sul mate­ri­ale doc­u­men­tario rel­a­ti­vo all’artista e a ques­ta com­mis­sione e si è pro­ce­du­to allo stu­dio del dip­in­to sia dal pun­to di vista tec­ni­co che stilis­ti­co». Di tutte queste ricerche si darà con­to in ques­ta ser­a­ta, con alcune novità sul­la com­mis­sione del­la pala d’altera Alcig­naroli, seguen­do pas­so pas­so le varie fasi del restau­ro gra­zie alla proiezione di dia­pos­i­tive real­iz­zate dal­la restau­ra­trice in cor­so d’opera.

Parole chiave: