Da settembre i bambini dell’elementare tornano nella scuola ristrutturata

Impotanti interventi a Toscolano

Di Luca Delpozzo
s.z.

Real­iz­zare la passerel­la sul ponte è costa­to 140 mil­ioni. Stes­sa cifra per l’in­ter­ven­to al Bor­ni­co, vici­no a Fasano. Sis­tem­ato il mar­ci­apiede, rifat­te le aiuole, col­lo­ca­to un sis­tema auto­mati­co di innaf­fi­a­men­to. Con una spe­sa di 120 mil­ioni, è sta­ta rip­i­as­trel­la­ta la piaz­za di Gaino. In por­fi­do e ciotoli. Ver­rà inau­gu­ra­ta in occa­sione del­la sagra di frazione, tra un paio di set­ti­mane. Il sin­da­co di Toscolano Mader­no, Pao­lo Ele­na, e l’asses­sore ai Lavori pub­bli­ci, Chi­mi­ni, han­no colto l’oc­ca­sione per annun­cia­re che, a set­tem­bre, i bam­bi­ni delle scuole ele­men­tari, ospi­tati nel­l’is­ti­tu­to dei padri Pia­mar­ta, sul lun­go­la­go, torner­an­no nel­la casa-madre. L’ed­i­fi­cio a fian­co del munici­pio ver­rà infat­ti sis­tem­ato entro set­tem­bre. Con un inves­ti­men­to di 1 mil­iar­do e 200 mil­ioni, sono sta­ti rifat­ti gli impianti elet­tri­ci, idrauli­ci e di con­dizion­a­men­to, abbat­tute le bar­riere architet­toniche (costru­ito l’as­cen­sore, lo scivo­lo di sicurez­za ester­no, ecc.), cre­a­ta la men­sa per 150 per­sone. La scuo­la dis­porrà anche dei locali per accogliere il Carg, il Cen­tro ricre­ati­vo pomerid­i­ano. Sul trasfer­i­men­to (provvi­so­rio) non era­no man­cate le polemiche. Per quan­to riguar­da l’ac­que­dot­to, sono sta­ti ripristi­nati due vec­chi pozzi: uno risalente ai tem­pi del­la lot­tiz­zazione-Dub­bi­ni, nel­la zona del­l’ex cam­po ippi­co (pesca nel­la fal­da del­l’Ac­qua Sal­a­da, a ottan­ta metri di pro­fon­dità); l’al­tro del­la coop­er­a­ti­va di via Celesti. Una recente dis­po­sizione sta­bilisce che, in caso di neces­sità, bisogna prel­e­vare diret­ta­mente dal lago, come già fan­no San Felice del Bena­co o Desen­zano. Infat­ti non è più pos­si­bile costru­ire nuovi pozzi, ma solo rimet­tere even­tual­mente in fun­zione quel­li già esisten­ti. Ulti­ma notizia, ugual­mente impor­tante. La trasfor­mazione del­l’ex macel­lo in mag­a­zz­i­no comu­nale. Nel mese di set­tem­bre inizier­an­no i lavori di adat­ta­men­to dei locali.