Dal Tucana all’Ics Trent’anni di successi per l’ultimo ballo

In discoteca gratis

Di Luca Delpozzo
(g.b.)

Ulti­ma ser­a­ta alla dis­cote­ca Ics. Dopo ques­ta sera, lo stori­co locale di Peschiera non riaprirà più. «Da anni, ad ogni fine estate, si sente dire che l’Ics chi­ud­erà; ma ques­ta vol­ta è vero», affer­ma Mat­teo Cicala, da sei anni diret­tore artis­ti­co del locale. «Al suo pos­to», pros­egue, «sarà real­iz­za­ta un’area com­mer­ciale; la pro­pri­età e la direzione del locale han­no così deciso di fes­teggia­re l’ultimo saba­to del­la dis­cote­ca stor­i­ca di Peschiera pro­po­nen­do una car­rel­la­ta di musiche in voga in tut­ti gli anni del­la sua aper­tu­ra; l’ingresso sarà gra­tu­ito per tut­ti, a par­tire dalle 23 e nat­u­ral­mente sino alla chiusura. In questo modo ci auguri­amo che saran­no in molti a venire a dare l’ultima occhi­a­ta all’Ics». «Si trat­ta di una dis­cote­ca che ha sem­pre dato gran­di sod­dis­fazioni», ricor­da Car­la Brighen­ti, del grup­po che, insieme alla famiglia Mar­gaglio, ha gesti­to l’Ics negli ulti­mi vent’anni. «L’abbiamo ril­e­va­ta quan­do si chia­ma­va Tucana ed era un locale ded­i­ca­to preva­len­te­mente al lis­cio; lo abbi­amo trasfor­ma­to, cam­bian­do il nome in Ics e pun­tan­do su un pub­bli­co non di ado­les­cen­ti ma comunque di gio­vani. Pen­so di non sbagliare dicen­do che almeno tre gen­er­azioni han­no dan­za­to e si sono diver­tite in ques­ta dis­cote­ca, sem­pre con un cer­to deco­ro e sen­za che vi siano mai sta­ti prob­le­mi». «Anche per questo», con­clude Car­la Brighen­ti, «sono cer­ta che l’Ics lascerà il seg­no nel ricor­do del­la gente, e non solo in quel­la che abi­ta a Peschiera».