Una serie di concerti proposti sulla più suggestiva isoal del lago di Garda

Isola del Garda in Musica: prima serata

Di Luca Delpozzo

Dopo il grande suc­ces­so del­la pri­ma edi­zione, svoltasi la scor­sa estate, , in col­lab­o­razione con Helios Music Man­age­ment and Pro­duc­tions, orga­niz­za la sec­on­da rasseg­na musi­cale Iso­la del Gar­da in Musica.La rasseg­na si svolge tra saba­to 26 luglio e saba­to 13 set­tem­bre e si arti­co­la in cinque appun­ta­men­ti, tut­ti nell’ambito del­la musi­ca clas­si­ca. I con­cer­ti si svol­go­no nel­la mag­nifi­ca cor­nice del par­co botan­i­co dell’Isola e vedono pro­tag­o­nisti musicisti prove­ni­en­ti, spes­so come Prime Par­ti, dalle prin­ci­pali com­pagi­ni liri­co-sin­foniche e dai più impor­tan­ti ensem­ble di musi­ca da cam­era ital­iani ed esteri (Orches­tra Filar­mon­i­ca del Teatro alla Scala di , Orches­tra Sin­fon­i­ca di Milano, Orches­tra I Pomerig­gi Musi­cali di Milano, Orches­tra del Teatro Car­lo Felice di Gen­o­va, Orches­tra Toscani­ni di Par­ma, BBC Nation­alOrches­tra of Wales, Scot­tish Cham­ber Orches­tra, Roy­al Phil­har­mon­ic of Flan­ders di Anver­sa, Den Norske Opera di Oslo, Orches­tra Sin­fon­i­ca di Losan­na, Les Musi­ciens du Lou­vre, Ensem­ble of Tokyo, Quar­tet­to Marte­sana). Il grande reper­to­rio per vio­li­no e vio­lon­cel­lo, duo di vio­lon­cel­li, arpa e clar­inet­to, arpa e vio­lon­cel­lo, trio di corni di bas­set­to, ritor­na dal­la tradizione del Set­te­cen­to e dell’Ottocento in una rasseg­na che recu­pera il modo di ascoltare di un tem­po, quan­do il con­cer­to “in gia­rdi­no” era pen­sato espres­sa­mente come momen­to di raf­fi­na­ta con­vivi­al­ità e occa­sione di venire in con­tat­to con i più inter­es­san­ti e tal­en­tu­osi musicisti dell’epoca.