Variante Pesa affidati i lavori. Il sindaco conferma l’impegno ad allontanare il traffico automobilistico dal centro storico

La bretella per Soiano

Di Luca Delpozzo
Padenghe sul Garda

Dopo l’asseg­nazione del­l’ap­pal­to all’im­pre­sa Gof­fi Ful­vio di Lona­to, a Padenghe è già al via la real­iz­zazione di una nuo­va opera pub­bli­ca riguardante la : la deviante del­la zona Pesa. Alleg­gerire il traf­fi­co nel­la per­ife­ria del paese ed allon­ta­narlo dal cen­tro stori­co sono sem­pre sta­ti i due prin­cipi che han­no sug­ger­i­to tut­ta la serie di inter­ven­ti di carat­tere pub­bli­co che, da alcu­ni anni a ques­ta parte, sta impeg­nan­do l’Am­min­is­trazione comu­nale del comune garde­sano nel­la creazione di un asset­to viario con­sono alla vocazione tur­is­ti­ca del paese e, al tem­po stes­so, atten­to al suo pat­ri­mo­nio cul­tur­ale e ambi­en­tale. All’in­ter­no di questo con­testo, si inserisce la costruzione di una nuo­va stra­da di col­lega­men­to tra via Pos­ser­lè e la provin­ciale per Soiano. L’opera, annover­a­ta nel bilan­cio 2002, con­siste nel­la real­iz­zazione di un trat­to di stra­da del­la lunghez­za di cir­ca due­cen­to metri in gra­do di creare un per­cor­so viario in cui il traf­fi­co prove­niente dal­la parte alta del paese e quel­lo che tran­si­ta sul­la stra­da che por­ta al lago pos­sono rag­giun­gere le loro des­ti­nazioni sen­za obbli­ga­to­ri­a­mente pas­sare per il cen­tro di Padenghe. «La breve bretel­la — spie­ga il sin­da­co Gian­car­lo Alle­gri — con­tribuirà a smaltire i volu­mi di traf­fi­co che si river­sano sul nos­tro paese e al tem­po stes­so ad allon­ta­narli dal cen­tro stori­co». Il prog­et­to, affida­to all’ingeg­n­er Ful­vio Arrigo­ni, ha adot­ta­to ben tre soluzioni final­iz­zate a rag­giun­gere questi scopi. Innanz­i­tut­to la costruzione di un incro­cio a rota­to­ria all’al­tez­za del­la local­ità Pesa, capace di pro­porre al traf­fi­co auto­mo­bilis­ti­co una pri­ma devi­azione dal cen­tro stori­co; una sec­on­da parte che prevede la real­iz­zazione di un pun­to di innesto tra via Pos­ser­lè e la via che giunge dal­la local­ità Pesa in gra­do di garan­tire una buona per­cor­ri­bil­ità del­la nuo­va stra­da; un ulti­mo inter­ven­to con­siste nel­la costruzione di un’al­tra rota­to­ria in con­comi­tan­za del­l’in­con­tro di via Ver­di con via Pos­ser­lè. «Ques­ta serie di opere — con­clude il sin­da­co — non solo chi­ud­erà l’anel­lo viario attorno al polo sporti­vo del nos­tro comune, ma creerà una vera e pro­pria via­bil­ità alter­na­ti­va, indis­pens­abile per lib­er­are il cen­tro stori­co dal pre­po­tente traf­fi­co stradale.