“Amo Soltanto Te”, una poetica celebrazione dell’amore.

Le auto del Museo Nicolis nel nuovo video di Ed Sheeran  e Andrea Bocelli.

23/02/2019 in Attualità
Parole chiave: - -
Di Redazione

 

 

L’amore non ha età, non è retor­i­ca, è ques­ta l’aria che si res­pi­ra nel bel­lis­si­mo video di “Amo Soltan­to Te”, bra­no nato dal­la col­lab­o­razione fra due celebrità del­la musi­ca inter­nazionale, Andrea Bocel­li ed Ed Sheer­an.

Il , tes­ti­mone d’eccezione in ques­ta stra­or­di­nar­ia fusione uni­ver­sale di arte, tal­en­to e musi­ca.

Nel­la maestosa cor­nice di Vil­la Arve­di, sulle colline verone­si, in un’atmosfera di gioia e fes­ta, si cel­e­bra un mat­ri­mo­nio spe­ciale. Gli sposi e gli invi­tati, inter­pre­tati da bam­bi­ni, si prepara­no a fes­teggia­re l’evento e arrivano all’appuntamento a bor­do delle stra­or­di­nar­ie vet­ture del Nico­l­is.

Fer­vono i prepar­a­tivi e arrivano gli ospi­ti, dal­la bel­lis­si­ma Rolls Royce “Sil­ver Spir­it” del 1980 scen­dono due nobilu­o­mi­ni, l’imponente berli­na del­la  nota Casa auto­mo­bilis­ti­ca inglese ne definisce la classe sociale.

Nel­la sug­ges­tione del reg­ista Gae­tano Mor­bioli di Run Mul­ti­me­dia, i per­son­ag­gi e le auto si fon­dono in un’atmosfera mag­i­ca, gra­zie alla sua capac­ità di cogliere preziosi det­tagli e di val­oriz­zare le scene con immag­i­ni emozio­nan­ti.

In questo con­testo si inseriscono anche il “Mag­gi­olone” Volk­swa­gen del 1976, sim­bo­lo del­la gen­er­azione hip­py che negli anni ’70 procla­ma­va anti­con­formis­mo e lib­ertà come stile di vita, immag­ine che evo­ca per­fet­ta­mente nel­la ver­sione cabri­o­let la “Bee­tle” del Nico­l­is.

Lo stes­so deside­rio di eva­sione si res­pi­ra anche con la leggen­daria Harley David­son XL 883 spe­cial degli anni ‘90,  che per­vade la sce­na quan­do i due gio­vani bik­er  arrivano alla chiesa in sel­la al mito di Mil­wau­kee.

La nar­razione si con­clude con la splen­di­da  e inim­itabile Maserati “Indy 4900” del 1973 del Nico­l­is che sfrec­cia sul vialet­to del­la Vil­la per accom­pa­gnare all’altare la gio­vane sposa nel suo giorno più bel­lo!

Non pote­va che essere una Maserati coupè con l’inconfondibile livrea Vig­nale, gioiel­lo di stile e design ital­iano a sugel­lare questo orig­i­nale mat­ri­mo­nio.

In questo video la sim­biosi fra musi­ca, emozioni ed immag­i­ni è sor­pren­dente ed entu­si­as­mante” affer­ma Sil­via Nico­l­is Pres­i­dente del Museo Nico­l­is, “è un grande onore con­di­vider­la attra­ver­so le nos­tre Collezioni e artisti di questo cal­i­bro.  Le auto­mo­bili  sono lo spec­chio del­la soci­età e del­la sua espres­sione, aspet­to che emerge anche in ques­ta rap­p­re­sen­tazione. La musi­ca è una for­ma d’arte uni­ver­sale di altissi­mo liv­el­lo, per un Museo è sen­za dub­bio una oppor­tu­nità mod­er­na ed imme­di­a­ta di trasferire cul­tura oltre ogni con­fine, al di sopra di qual­si­asi inter­feren­za ”.

SCHEDA VIDEO

Tito­lo:               “Amo Soltan­to Te”

Artisti:               Andrea Bocel­li, Ed Sheer­an

Il Reg­ista:           Gae­tano Mor­bioli

Pro­duzione:       Run Mul­ti­me­dia

Auto:                 Rolls Royce “Sil­ver Spir­it”, 1980 | Museo Nico­l­is

Volk­swa­gen “Mag­gi­olone”, 1976 | Museo Nico­l­is

Maserati “Indy 4900”, 1973 | Museo Nico­l­is

Moto:                Harley David­son XL 883 spe­cial, 1989 | Museo Nico­l­is

Loca­tion:           Vil­la Arve­di, Grez­zana

 

Il Museo Nico­l­is è uno dei più impor­tan­ti musei pri­vati a matrice indus­tri­ale nel panora­ma inter­nazionale. Museo pri­va­to, cus­todisce ben 8 collezioni d’epoca: centi­na­ia tra auto, moto e bici­clette, mac­chine fotogra­fiche e per scri­vere, pic­coli veliv­oli, acces­sori di viag­gio e tan­ti ogget­ti , opere dell’artigianato e dell’ingegno umano. Un emozio­nante viag­gio nel tem­po in 6000mq, oltre 1 km di per­cor­so espos­i­ti­vo. Nel 2018 con­quista a Lon­dra, il pres­ti­gioso e ambito pre­mio “Muse­um of The Year” al The His­toric Motor­ing Awards.

Il Museo Nico­l­is rap­p­re­sen­ta un “unicum” nel suo genere e viene indi­ca­to come emblem­ati­co del­la mod­er­na cul­tura d’impresa. I Nico­l­is, infat­ti, sono da oltre 70 anni impren­di­tori nel recu­pero di materie prime e sec­on­darie e l’azienda di famiglia, il Grup­po Lamacart di Vil­lafran­ca di Verona è leader nel recu­pero e lavo­razione del­la car­ta da macero. Con­cetti quali “rac­col­ta” e “riu­ti­liz­zo”, che han­no guida­to la cresci­ta d’impresa car­taria, sono gli stes­si che han­no ali­men­ta­to la pas­sione per il collezion­is­mo di Luciano Nico­l­is, con­sen­ten­dogli di vedere dei “gioiel­li” dove altri vede­vano solo rot­ta­mi e aiu­tan­do­lo nel­la instan­ca­bile opera  di ricer­ca che lo ha por­ta­to a sco­vare in tut­to il mon­do auto d’epoca, a recu­per­ar­le, restau­rar­le e ripor­tar­le all’an­ti­co splen­dore. Una pas­sione che ha resti­tu­ito alla sto­ria dell’automobile, e non solo, un pat­ri­mo­nio altri­men­ti per­du­to.

 

Parole chiave: - -