L’Istituto Bazoli di Desenzano del Garda vola al Salone del libro di Torino per la finale dei Comix Games

Di Redazione

 

Gli stu­den­ti di Desen­zano sul Gar­da (BS)  con­tender­an­no a quel­li di Luc­ca e Nova Siri (MT)  il tito­lo di cam­pi­oni nazion­ali dei Comix Games. L’Istituto Bazoli di Desen­zano rap­p­re­sen­terà il nord Italia nel­la gara con­clu­si­va del con­cor­so nazionale di ludolin­guis­ti­ca in pro­gram­ma al Salone Inter­nazionale del Libro di Tori­no lunedì 16 mag­gio alle ore 14.30.

Trasfer­ta a Tori­no per i ragazzi dell’Isti­tu­to Bazoli di Desen­zano sul Gar­da (BS) che ten­ter­an­no di aggiu­di­car­si il tito­lo di cam­pi­oni nazion­ali dei Comix Games, il con­cor­so nazionale di ludolin­guis­ti­ca pro­mosso dall’agen­da sco­las­ti­ca Comix (Fran­co Cosi­mo Pani­ni Edi­tore) in col­lab­o­razione con il Salone Inter­nazionale del Libro di Tori­no e Repubblica@Scuola.

L’Istituto Bazoli rap­p­re­sen­terà il nord  Italia nel­la finalis­si­ma in pro­gram­ma lunedì 16 mag­gio. La gara si svol­gerà al Salone Inter­nazionale del Libro di Tori­no a par­tire dalle ore 14.30 pres­so l’Arena Book­stock, cuore pul­sante del Book­stock Vil­lage (Pad.5), l’area del Salone ded­i­ca­ta ai gio­vani let­tori.

A Tori­no gli stu­den­ti di Desen­zano Sul Gar­da  sfider­an­no le altre due scuole final­iste del­la sezione supe­ri­ori: per il sud il Liceo Clas­si­co Nova Siri di Nova Siri (MT) e per il cen­tro  il Liceo Sci­en­tifi­co Fer­mi Gior­gi di Luc­ca. In con­tem­po­ranea si svol­gerà  la gara ris­er­va­ta alle scuole medie che vede com­petere gli stu­den­ti di Pes­cant­i­na (VR), Nor­cia (PG) e Sant’Agata de’ Goti (BN).

Per accedere alla finale,  l’Isti­tu­to Bazoli di Desen­zano  ave­va già super­a­to la pri­ma fase del con­cor­so a cui ave­vano ader­i­to oltre 50  scuole di tut­ta Italia, vin­cen­do il viag­gio e il bigli­et­to di ingres­so al Salone.

Lunedì 16 mag­gio, sot­to l’allegra gui­da di Andrea Del­monte, coor­di­na­tore edi­to­ri­ale dell’agenda Comix, e il giudizio di una giuria di esper­ti di umoris­mo e comu­ni­cazione, i ragazzi si sfider­an­no in una diver­tente gara di giochi di parole per met­tere le mani, ques­ta vol­ta, sul tesoro del­la finalis­si­ma.