Sulle sponde gardesane tre i ristoranti associati: Gardesana di Torri del Benaco, Laurin di Salò e Acquadolce di San Felice del Benaco

L’unione Ristoranti Buon Ricordo in assemblea a San Felice del Benaco

Parole chiave:
Di Luigi Del Pozzo

Si tiene oggi, a San Felice del Bena­co, per la pri­ma vol­ta sul lago di Gar­da, l’Assem­blea nazionale dell’Unione Ris­toran­ti Buon Ricor­do, appun­ta­men­to annuale in cui si ritrovano e si con­frontano i soci di quel­la che è la più con­sol­i­da­ta (ed ancor oggi la più conosci­u­ta) asso­ci­azione di ris­tora­tori ital­iani. Ad ospitare l’assemblea sarà l’Hotel Vil­la Luisa Resort, il cui ris­torante Acquadolce fa parte del sodal­izio. All’assemblea faran­no da corol­lario vis­ite alla scop­er­ta dei sapori tipi­ci, del­la gas­trono­mia e del pat­ri­mo­nio cul­tur­ale del lago di Garda.

Ad accogliere i col­leghi prove­ni­en­ti da tutt’Italia saran­no, oltre alla famiglia Bertoli dell’Acquadolce di San Felice del Bena­co, gli altri due tito­lari dei ris­toran­ti del Buon Ricor­do che si affac­ciano sul Gar­da, ovvero Nico­let­ta Rossi del Lau­rin di Salò, che nel 1964 fu fra i 12 soci fonda­tori dell’associazione, e Giuseppe Loren­zi­ni del Garde­sana di Tor­ri del Bena­co, coor­di­na­tore del­la con­ven­tion e mem­bro del Con­siglio Diret­ti­vo dell’Unione.

Dal 1964 l’Unione Ris­toran­ti del Buon Ricor­do sal­va­guar­da e val­oriz­za le tante tradizioni e cul­ture gas­tro­nomiche del nos­tro Paese, acco­mu­nan­do sot­to l’egida del­la cuci­na del ter­ri­to­rio (a quei tem­pi scarsa­mente con­sid­er­a­ta) ris­toran­ti e trat­to­rie di cam­pagna e di cit­tà, dal Nord al Sud. A carat­ter­iz­zare cias­cun ris­torante, e a creare fra loro un trait d’union, è oggi come un tem­po il piat­to-sim­bo­lo dip­in­to a mano dagli arti­giani del­la Ceram­i­ca Artis­ti­ca Solimene di Vietri sul Mare su cui è effi­gia­ta la spe­cial­ità del locale (che viene tenu­ta in car­ta tut­to l’anno) e che viene dona­to agli ospi­ti in memo­ria di una piacev­ole espe­rien­za gas­tro­nom­i­ca da ricor­dare. Nel loro insieme, i ris­toran­ti asso­ciati rap­p­re­sen­tano, con la vari­età stra­or­di­nar­ia delle loro cucine, il ric­chissi­mo mosaico del­la gas­trono­mia italiana.

L’assemblea sarà per i soci un’occasione di rif­les­sione e di scam­bio di idee per dis­eg­nare il per­cor­so ver­so il futuro del Buon Ricor­do, 101 ris­toran­ti affil­iati e 52 anni di vita asso­cia­ti­va.

Ci con­fron­ter­e­mo sulle strate­gie con cui affrontare la non facile con­giun­tu­ra attuale: inten­di­amo dare il nos­tro con­trib­u­to cul­tur­ale, pri­ma anco­ra che eco­nom­i­co, for­ti del­la nos­tra sto­ria e del nos­tro costante impeg­no per essere inter­preti, tut­ti insieme, del­la ris­torazione ital­iana di qual­ità” dice il Pres­i­dente Ovidio Mugnai.

Siamo impeg­nati in vari prog­et­ti – con­tin­ua- fra cui Il Gus­to di Star bene. In lin­ea con le ultime opin­ioni di autorevoli nutrizion­isti, vogliamo infat­ti conc­re­ta­mente dimostrare con le nos­tre cucine che per man­tenere un buono sta­to di salute non occor­rono diete estreme (di moda cer­ta­mente, ma spes­so effimere), ma piut­tosto un’alimentazione cor­ret­ta che deve ten­er con­to di alcu­ni sem­pli­ci accorg­i­men­ti e va abbina­ta, ovvi­a­mente, al movi­men­to. Da sem­pre ci bat­ti­amo per la qual­ità del cibo, per il piacere del­la con­vivi­al­ità a tavola. Il sapore di un cibo che piace sazia più del­la quan­tità: per far star meglio chi siede alle nos­tre tav­ole, nei Menù del­la salute che pro­poni­amo pre­vile­giamo il gus­to, l’equilibrio e la vari­età delle porzioni, la sta­gion­al­ità dei prodot­ti, gli abbina­men­ti cor­ret­ti fra gli ali­men­ti, l’uso lim­i­ta­to dei gras­si, meglio se vegetali.”

A con­clu­sione dei lavori dell’assemblea, il Ris­torante Acquadolce ospiterà la Cena di Gala, che sarà prepara­ta a sei mani dal­lo chef del locale Alessan­dro Con­te affi­an­ca­to dai col­leghi degli altri due ris­toran­ti garde­sani del Buon Ricor­do, Mat­teo Nadalon del Garde­sana di Tor­ri del Bena­co e Alessan­dro Fontana del Lau­rin di Salò. Alle tre inseg­ne sarà affi­da­ta la real­iz­zazione del menù, esaltazione dei sapori lacus­tri, diver­si da spon­da a sponda.

Ristorante Acquadolce 01

Parole chiave: