Seguirà la premiazione del concorso «Marchi»

Per il 1° maggio. Museo della carta: al via la convenzione

Di Luca Delpozzo
Toscolano Maderno

Il 1 mag­gio, a Toscolano Mader­no, si svol­gerà la pre­mi­azione del 15° con­cor­so «Giro­lamo Marchi». E’ orga­niz­za­to dal­la Asso­ci­azione degli ex dipen­den­ti del­la cartiera, dal­la direzione e dal con­siglio di fab­bri­ca, e coin­volge gli stu­den­ti delle medie. Questo l’e­len­co dei vinci­tori. In 2ª A Nico­la Tren­ti­ni ha pre­ce­du­to Roc­co Fontani­ni e Gio­van­ni Dol­ci (men­zione d’onore per Alice Zani­ni e Anna Righet­ti­ni). In 2ª B Vin­cen­zo Vitiel­lo ha colto il pri­mo pos­to, davan­ti a Nicolò Luc­chi e Mar­ti­na Cal­dana (men­zione per Lau­ra Recu­liani e Valenti­na Righet­ti­ni). In 3ª A l’or­dine è: Sara Rug­geri, Chiara Fes­ta, Chiara Almi­ci (men­zione per Alber­to Baz­zani e Andrea Cobel­li). In 3ª B: Mar­ti­na Bel­tra­mi, Deb­o­ra Righet­ti­ni, Nico­la Binosi (men­zione per Doris Meri­go e Fed­er­i­ca Zanet­ti). In 3ª C: Alice Sganz­er­la, Vale­rio Vet­ere, Fil­ip­po Can­toni (men­zione per Cristi­na Berta­sio e Manuel Capel­li). La Berta­sio si è aggiu­di­ca­ta il riconosci­men­to del­la , la Zanet­ti quel­lo del­la Comu­nità Par­co, la Recu­liani la tar­ga munic­i­pale. I ragazzi sono sta­ti chia­mati a svol­gere dei temi legati all’at­tual­ità e al mon­do del lavoro. Una com­mis­sione, com­pos­ta da Save­rio Andreoli, Gian Gia­co­mo Spag­no­li, Anto­nio Fontana, Umber­to Cavesti, Gior­gio Pip­pa, Domeni­co Zani­ni, Ange­lo Meri­go, Ettore Zuradel­li, Mario Mar­che­t­ti, Lui­gi Orlan­di e Bruno Tedeshi, ha scel­to i lavori migliori. Non è ovvi­a­mente man­ca­ta la disponi­bil­ità degli inseg­nan­ti. Il pro­gram­ma del­la gior­na­ta prevede il ritro­vo al ponte di Toscolano alle ore 9. Il cor­teo, pre­ce­du­to dal­la ban­da, diret­ta dal mae­stro Wal­ter Rosa, si dirigerà ver­so l’aula magna delle medie, dove si ter­rà la cer­i­mo­nia. Inter­ver­ran­no, tra gli altri, l’am­min­is­tra­tore del­e­ga­to del­la cartiera (Giro­lamo Marchi), il diret­tore gen­erale (Fran­co Sane­si), il sin­da­co (Pao­lo Ele­na), il respon­s­abile del­la scuo­la (Anto­nio Foglio), il rap­p­re­sen­tante dei lavo­ra­tori anziani (Bruno Tedeschi) e del con­siglio di fab­bri­ca. All’inizio il pres­i­dente dell’associazione, Gior­gio Bom­bardieri, e il sin­da­co (ver­rà nom­i­na­to socio ono­rario), sot­to­scriver­an­no la con­ven­zione per la ges­tione del , in fase di alles­ti­men­to nel­l’ed­i­fi­cio di Maina Infe­ri­ore. Il Comune e la Provin­cia han­no provve­du­to a stanziare i fon­di nec­es­sari al restau­ro del­l’im­mo­bile. I lavo­ra­tori del­la cartiera stan­no arredan­do i locali con attrezzi e doc­u­men­ti. La con­ven­zione con­sente di rice­vere il fab­bri­ca­to (e l’area attigua) in uso gra­tu­ito per 10 anni rin­nov­abili. Un Comi­ta­to di ges­tione definirà i prog­et­ti e le inizia­tive, elab­o­ran­do un bud­get di costi e ricavi. L’As­so­ci­azione soster­rà le spese di manuten­zione ordi­nar­ia, il comune quelle stra­or­di­nar­ie, oltre agli allac­cia­men­ti di acque­dot­to, fog­natu­ra, luce, tele­fono e metano.