CONSEGNATO IERI IL CANTIERE ALL’AZIENDA CHE REALIZZERA’ L’OPERA. BORELLI: “CONTINUA SENZA SOSTA LA TRASFORMAZIONE DEL NOSOCOMIO DEL MONTECROCE”

PER IL NUOVO BLOCCO OPERATORIO STANZIATI OLTRE SEI MILIONI D’EURO

Di Luca Delpozzo

E’ sta­to con­seg­na­to ieri mat­ti­na ai rap­p­re­sen­tan­ti del­la SOCIM Spa di San Sebas­tiano al Vesu­vio (Na), il cantiere per la real­iz­zazione del nuo­vo Bloc­co Oper­a­to­rio “a ponte” dell’Ospedale di Desen­zano. L’opera cos­ta oltre 6 mil­ioni d’euro men­tre i lavori dovreb­bero durare cir­ca tre anni.“L’apertura di questo cantiere – sot­to­lin­ea il Diret­tore Gen­erale Mau­ro Borel­li -, è l’ennesimo impor­tante pas­so in avan­ti per il noso­comio garde­sano che, dopo l’apertura di pochi giorni fa del cantiere per l’installazione del­la Riso­nan­za Mag­net­i­ca, pros­egue nel­la sua trasfor­mazione”. Come avver­ran­no questi lavori?“In estrema sin­te­si la ristrut­turazione ed ampli­a­men­to del bloc­co oper­a­to­rio prevede, in due tem­pi, la real­iz­zazione delle nuove tre sale oper­a­to­rie (com­p­rese tutte le attrez­za­ture nec­es­sarie) con la real­iz­zazione di un cor­po a ponte tra le sale oper­a­to­rie attual­mente in fun­zione ed il Repar­to di Chirur­gia. Real­iz­za­ta ques­ta pri­ma fase e con l’entrata a regime delle tre nuove sale oper­a­to­rie, pren­derà il via l’adeguamento delle cinque sale esisten­ti nell’attuale bloc­co operatorio”.