«Con la liberalizzazione non sempre è arrivata la chiarezza per l’utente», afferma il segretario provinciale dell’Associazione difesa consumatori e ambiente (Adiconsum), Davide Cecchinato.

Peschiera – Aperto uno sportello per i consumatori

Di Luca Delpozzo
Francesca Gardenato

 Da un meset­to, al pri­mo piano del­la Caser­ma di Por­ta Verona di Peschiera del Gar­da, Adi­con­sum ha aper­to uno sportel­lo per i con­suma­tori, il pri­mo del lago veronese. Quel­lo dell’energia elet­tri­ca e del gas é un nuo­vo mer­ca­to che pone una serie di prob­le­mi nuovi per l’utente. Ad esem­pio, aumen­tano le sol­lecitazioni e le richi­este di aiu­to in mer­i­to a pro­poste con­trat­tuali non sem­pre illus­trate con chiarez­za e trasparen­za, spe­cial­mente in fase pre­con­trat­tuale. Così, quan­do giunge la bol­let­ta, si aprono brutte sor­p­rese, e una serie di que­si­ti a cui l’azienda for­ni­trice non sem­pre risponde in modo chiaro. Lo sportel­lo Adi­con­sum è nato per ascoltare e ori­entare i con­suma­tori aril­i­cen­si e gardesani.«Riceviamo ogni mart­edì, dalle 15 alle 18, su appun­ta­men­to, tele­fo­nan­do allo 045.8096934 — riferisce Cecchi­na­to. La nos­tra asso­ci­azione tutela i dirit­ti dei con­suma­tori impeg­nan­dosi a risol­vere i loro prob­le­mi con buro­crazia, assi­cu­razioni, multe, tele­fo­nia, finanzi­a­men­ti, i servizi in rete dell’energia elet­tri­ca e del gas».La lib­er­al­iz­zazione e l’avvento di nuovi gestori, con­tin­ua Cecchi­na­to, «non sono bas­ta­ti a dare i risul­tati atte­si dai con­suma­tori. Adi­con­sum è quin­di impeg­na­ta a pro­muo­vere una cor­ret­ta infor­mazione e ad aiutare le per­sone a capire cosa devono aspet­tar­si dai vari servizi e come far rispettare i loro dirit­ti di uten­ti e con­suma­tori. Questo, con l’ausilio anche di opus­coli infor­ma­tivi.