Via alla raccolta di firme per la viabilità nelle frazioni

Problemi ad Astore e Santa Maria

14/02/2001 in Avvenimenti
Di Luca Delpozzo
Elia Botturi

Sta par­tendo in questi giorni una rac­col­ta di firme fra gli abi­tan­ti delle frazioni di Astore e San­ta Maria, per la .La petizione, che sarà invi­a­ta al sin­da­co e agli asses­sori com­pe­ten­ti, è nata per riv­ol­gere alcune richi­este urgen­ti all’am­min­is­trazione comu­nale, in par­ti­co­lare per l’al­larga­men­to del­l’in­cro­cio che da San­ta Maria immette su via Astore, per l’am­pli­a­men­to di quest’ul­ti­ma stra­da e per la sis­temazione del­l’as­fal­to nelle zone di San­ta Maria, Astore, Barche, Bertaset­ti, Fichet­to e Pedercini.Gli abi­tan­ti riten­gono peri­colosa la rete viaria del ter­ri­to­rio che si tro­va nel­la parte set­ten­tri­onale di Cas­tiglione, che sarebbe car­ente di seg­nalet­i­ca oriz­zon­tale, piena di buche e trop­po stret­ta per garan­tire un’adegua­ta cir­co­lazione dei veicoli.“Si chiede che ven­ga effet­tua­to un ampli­a­men­to in prossim­ità del­l’in­cro­cio che da San­ta Maria immette su via Astore — inizia il testo — Questo al fine di miglio­rare l’in­ser­i­men­to degli autove­icoli su tale via. C’è un’ev­i­dente peri­colosità dovu­ta alla stret­tez­za del­la stra­da nei pres­si del sud­det­to incro­cio, che si tro­va in prossim­ità di una semi­cur­va”. Fra l’al­tro la petizione pre­cisa che il pro­pri­etario del ter­reno inter­es­sato all’even­tuale inter­ven­to è disponi­bile alla ces­sione del­l’area e acconsente all’in­stal­lazione di sis­te­mi di drenag­gio. “Chiedi­amo inoltre che il fos­sato adi­a­cente via Astore, nel trat­to con­fi­nante con il con­ven­to di San­ta Maria, ven­ga incu­ba­to, in modo da pot­er allargare la stra­da di due metri”, pros­eguono i pro­mo­tori del­la rac­col­ta di firme. Sec­on­do la popo­lazione del­la zona bisognerebbe inoltre sis­temare la car­reg­gia­ta ed il fon­do stradale delle vie che attra­ver­sano anche le local­ità di Barche, Ped­erci­ni, Bertaset­ti e Fichet­to, in maniera urgente. “Deside­ri­amo poi seg­nalare che la seg­nalet­i­ca oriz­zon­tale è pres­soché inesistente — con­cludono — Le linee di mezze­ria sono con­sunte, cop­erte da foglie e ter­ra o scom­parse a causa delle buche lat­er­ali. Vor­rem­mo per­tan­to, che queste strade fos­sero ogget­to di manutenzione”.