Sento che è là il mio destino”. Grandi novità al Vittoriale nell’anniversario della morte del Vate

26/02/2015 in Attualità
Di Luigi Del Pozzo

Quan­do, nel 1920, mandò i suoi uomi­ni alla ricer­ca di una casa per sé, affidò al seg­re­tario Tom Antongi­ni l’area che gli inter­es­sa­va di più, il Gar­da: Sen­to che e là che il mio des­ti­no mi spinge ad abitare”, gli disse. E fu il Vit­to­ri­ale, nato in 17 anni di con­tin­uo lavoro e mai terminato.

In occa­sione del set­tan­ta­settes­i­mo anniver­sario del­la sua morte, domeni­ca pri­mo mar­zo, la Fon­dazione del lo ricor­da nel suo mag­nifi­co par­co e coglie l’occasione per pre­sentare alcune impor­tan­ti novità.

Ver­rà pre­sen­ta­ta la nuo­va asso­ci­azione Gar­da Musei, che al momen­to com­prende, oltre al Vit­to­ri­ale, il museo delle MilleMiglia di Bres­cia, l’antica Cartiera di Toscolano Mader­no, i Gia­rdi­no Heller di Gar­done Riv­iera e — di prossi­ma aper­tu­ra — il  MuSa, Museo di Salò. Gar­da Musei for­merà un polo tur­is­ti­co cul­tur­ale per cui è pre­vista la pos­si­bil­ità di bigli­et­tazione unica.

Nell’ambito di un prog­et­to denom­i­na­to Ricon­quista, che prevede entro l’inizio del 2021 – cen­te­nario del Vit­to­ri­ale — l’apertura o la ria­per­tu­ra di ogni area, con nuovi servizi e nuovi spazi muse­ali, ver­rà ria­per­to dopo decen­ni il Gia­rdi­no delle Vittorie.

Da domeni­ca sarà inoltre disponi­bile nel book­shop del Vit­to­ri­ale la nuo­va gui­da (Sil­vana Edi­to­ri­ale), aggior­na­ta con tutte le ultime novità:dalle Val­lette e il Laghet­to delle Danze, ria­per­ti dopo oltre mez­zo sec­o­lo, alle mostre per­ma­nen­ti “D’Annunzio eroe”, “D’Annunzio seg­re­to” e “Omag­gio a d’Annunzio” e con le opere donate da artisti con­tem­po­ranei, come il Cav­al­lo blu di Mim­mo Pal­adi­no che dal teatro dom­i­na il lago. La gui­da — “Il Vit­to­ri­ale degli Ital­iani. Gui­da alla visi­ta” — è a cura del pres­i­dente che, in modo di tut­to inno­v­a­ti­vo, pro­pone un per­cor­so nel quale è “Gabriele” a descri­vere le diverse stanze del­la Prio­r­ia, a sof­fer­mar­si sull’ossatura architet­ton­i­ca di una stan­za, sul­la real­iz­zazione di un com­ple­men­to d’arredo o sul­la dis­po­sizione di un ogget­to. A mostrare le impronte del­lo stile di d’Annunzio sono le fotografie di Mar­co Beck Pec­coz, che accom­pa­g­nano il rac­con­to di “Gabriele”, un rac­con­to pre­ciso e pun­tuale che il pres­i­dente Guer­ri svilup­pa sof­fer­man­dosi sulle opere d’arte del Vit­to­ri­ale, sui moltissi­mi mot­ti che si alter­nano nelle diverse stanze, ma anche sul­la vita che Gabriele con­duce­va accan­to alla fedeli Aélis e Luisa Bàc­cara, oltre alle numero­sis­sime ospi­ti che appa­ga­vano quel “bisog­no impe­rioso del­la vita vio­len­ta – del­la vita car­nale, del piacere, del peri­co­lo fisi­co, dell’allegrezza”.

Aprirà al pub­bli­co in occa­sione dell’anniversario del pri­mo mar­zo anche la mostra “Per non dormire” di Fil­ip­po di Sam­buy: dod­i­ci ritrat­ti di dan­nun­ziani con­tem­po­ranei. Tra i per­son­ag­gi dip­in­ti: Mon­i­ca Guer­ri­tore, la sopra­no Angel­i­ca Cir­il­lo, Alessan­dro de Ren­zis Son­ni­no e lo stes­so pres­i­dente Guer­ri. “Per­son­al­ità che a mio avvi­so vivono la loro esisten­za e il loro lavoro con un eclet­tismo raro e inim­itabile — dichiara Di Sam­buy -in cias­cuno di loro riconosco una stra­or­di­nar­ia pas­sione per il bel­lo, insieme alla capac­ità uni­ca di cogliere il meglio del­la vita. Quan­to al tito­lo dell’esposizione: “Per non dormire” è un mot­to che ha più che mai un sig­ni­fi­ca­to attuale. In un’I­talia che si lamen­ta ma che non si muove, il moni­to del Vate suona come un incor­ag­gia­men­to all’azione”. La mostra rimar­rà aper­ta fino al 1° set­tem­bre. Il cat­a­l­o­go è edi­to Umber­to Alle­man­di & C.

Durante la gior­na­ta di domeni­ca pri­mo mar­zo ver­ran­no inoltre inau­gu­rati 10 nuovi cipres­si, a ognuno dei quali ver­rà dato un nome dan­nun­ziano e una tar­ga. Sono gli alberi che sos­ti­tu­is­cono gli esem­plari di epoca d’Annunziana dis­trut­ti dal­la tem­pes­ta che in set­tem­bre si è abbat­tuta su Gar­done Riviera.

IngressoVittoriale_bx