Sottoscritta la convenzione con Fondazione Renato e Damiana Abrami Onlus per la realizzazione del Centro Socio Sanitario Polifunzionale di ASST Garda

08/04/2021 in Sanità
Di Redazione

Viene sot­to­scrit­ta oggi, dal Diret­tore Gen­erale di ASST Gar­da Carme­lo Scar­cel­la e da Lidia Ven­turi­ni, Pres­i­dente del Con­siglio di Ammin­is­trazione del­la Fon­dazione Rena­to e Dami­ana Abra­mi Onlus, una nuo­va con­ven­zione che prevede la real­iz­zazione di un Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale nel comune di Desen­zano del Garda.

Alla sot­to­scrizione dell’atto sono pre­sen­ti Asses­sore Regionale alla Casa e Hous­ing Sociale, Sin­da­co del­la Cit­tà di Desen­zano del Gar­da e la Direzione Strate­gi­ca di ASST Gar­da — Tere­sa Foi­ni Diret­tore Ammin­is­tra­ti­vo, Gae­tano Elli Diret­tore San­i­tario, Rober­ta Bren­na Diret­tore Socio Sanitario.

È con immen­sa grat­i­tu­dine – dichiara Carme­lo Scar­cel­la – che sot­to­scriv­i­amo oggi una nuo­va con­ven­zione con la Fon­dazione Rena­to e Dami­ana Abra­mi Onlus, da tem­po vic­i­na ad ASST Gar­da e ai nos­tri pazi­en­ti. L’accordo prevede la real­iz­zazione di un Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale che porterà il nome di Dami­ana Abra­mi ed ospiterà i servizi ter­ri­to­ri­ali attual­mente dis­lo­cati nel Com­p­lesso Com­mer­ciale Le Vele — Con­sul­to­rio Famil­iare, Cen­tro Vac­ci­nale, Uffi­cio Scelta e Revo­ca — il Cen­tro Servizi, il Servizio di Neu­rop­sichi­a­tria Infan­tile e dell’Adolescenza e il Polo For­ma­ti­vo azien­dale. Nel nuo­vo edi­fi­cio tro­verà col­lo­cazione anche l’Equipe Oper­a­ti­va Hand­i­cap. Inoltre ver­rà atti­va­to il Cen­tro per la cura del­la Depres­sione, un dis­tur­bo che colpisce il 15% del­la popo­lazione che qui tro­verà un rifer­i­men­to qual­i­fi­ca­to per la diag­nosi e la cura. La creazione del Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale per­me­t­terà di ampli­are l’offerta san­i­taria e col­lo­care i servizi con vocazione ter­ri­to­ri­ale in un’unica nuo­vis­si­ma strut­tura aumen­tan­done l’efficienza ges­tionale ed orga­niz­za­ti­va. La sua atti­vazione rap­p­re­sen­ta una grande oppor­tu­nità di riqual­i­fi­cazione e poten­zi­a­men­to dei servizi offer­ti da ASST Gar­da e un’opportunità anche per la col­let­tiv­ità che ne usufruisce.”

La Fon­dazione Abra­mi, lo scor­so mese di dicem­bre, ha man­i­fes­ta­to l’intenzione di real­iz­zare il nuo­vo edi­fi­cio a pro­prie spese seguen­done diret­ta­mente tutte le fasi sin dal­la prog­et­tazione; l’accordo prevede inoltre la for­ni­tu­ra di beni e attrez­za­ture nec­es­sari al fun­zion­a­men­to del Cen­tro e l’arruolamento di ido­neo personale.

La Fon­dazione Rena­to e Dami­ana Abra­mi Onlus – dichiara Lidia Ven­turi­ni — ha deciso di “abbrac­cia­re” un altro prog­et­to, in accor­do con ASST Gar­da, ovvero la real­iz­zazione di un Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale inti­to­la­to a Dami­ana Abra­mi, pres­so il comune di Desen­zano del Gar­da. In ques­ta nuo­va strut­tura, intera­mente real­iz­za­ta a spese del­la Fon­dazione, tro­ver­an­no pos­to diver­si servizi già offer­ti e ver­rà altresì atti­va­to un appos­i­to Cen­tro adibito alla cura di una realtà clin­i­ca molto impor­tante rap­p­re­sen­ta­ta dal­la depres­sione. La Fon­dazione, attra­ver­so ques­ta con­ven­zione, intende garan­tire inter­ven­ti ter­apeu­ti­ci mul­ti­fun­zion­ali, mirati al benessere del­la per­sona sot­to svariati pro­fili. La final­ità di tale prog­et­to cor­poso, infat­ti, non risiede soltan­to nel poten­ziare i servizi offer­ti da ASST Gar­da, ma soprat­tut­to nell’“entrare del­i­cata­mente” nel­la sfera di chi è prova­to emo­ti­va­mente dal­la malat­tia e neces­si­ta, per­tan­to, di un’as­sis­ten­za adegua­ta e dig­ni­tosa. La per­sona è il ful­cro attorno a cui ruo­ta la real­iz­zazione di questo edi­fi­cio, pro­prio come se la strut­tura fos­se un armo­nioso abbrac­cio ver­so col­oro che stan­no attra­ver­san­do la dolorosa espe­rien­za del­la malattia.”

Per la comu­nità di Desen­zano del Gar­da e per i ter­ri­tori servi­ti da ASST Gar­da – sot­to­lin­ea Gui­do Mal­in­ver­no – oggi è una gior­na­ta fon­da­men­tale per­ché rap­p­re­sen­ta il sen­so vero del­la let­tera finale “T” ovvero Ter­ri­to­rio dell’acronimo delle ASST del­la Lom­bar­da, tut­to ciò gra­zie alla disponi­bil­ità ed al con­trib­u­to del­la Fon­dazione Rena­to e Dami­ana Abra­mi Onlus e di ASST Gar­da che real­izzer­an­no il nuo­vo Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale. Come comu­nità desen­zanese siamo grati e riconoscen­ti per­ché, gra­zie all’impegno del Dr. Scar­cel­la e del suo staff, la scelta del­la Fon­dazione Abra­mi è ricadu­ta sul nos­tro ter­ri­to­rio. Siamo ono­rati di portare anche a Desen­zano il ricor­do del­la famiglia Abra­mi dove han­no sede l’ASST e lo stori­co Pre­sidio Ospedaliero. Questo rap­p­re­sen­ta per me e per la mia cit­tà un impeg­no per con­tin­uare ed incre­mentare la profi­cua col­lab­o­razione che ha con­trad­dis­tin­to il rap­por­to con­sol­ida­to tra il Comune di Desen­zano e ASST Gar­da negli ulti­mi due anni.”

IL PROGETTO

Il Cen­tro Socio San­i­tario Polifun­zionale Dami­ana Abra­mi, sorg­erà sul ter­reno di pro­pri­età di ASST Gar­da ubi­ca­to in Via Mez­zo­colle ben servi­ta dal­la cit­tad­i­na e velo­ce­mente rag­giun­gi­bile dal casel­lo autostradale e dal­la stazione ferroviaria.

Occu­perà una super­fi­cie di 2.576 mq su un’area di com­p­lessivi 23.448 mq e si svilup­perà su un solo piano; sarà dota­to di ampio parcheg­gio e, per facil­itare lo scor­ri­men­to del traf­fi­co, ver­rà costru­i­ta una rota­to­ria all’ingresso dell’area.

Per la sua real­iz­zazione ver­ran­no adot­tate soluzioni impiantis­tiche ad alta effi­cien­za tec­no­log­i­ca; gli ambi­en­ti saran­no mod­erni, fun­zion­ali con ele­va­to com­fort e ver­rà pos­ta atten­zione al benessere psi­coemo­ti­vo dei pazi­en­ti, all’umanizzazione degli spazi e alla privacy.

I tem­pi per la sua real­iz­zazione sono sti­mati in 17 mesi e l’avvio del cantiere è pre­vis­to per novem­bre 2021.

Alla luce delle diverse attiv­ità che ver­ran­no svolte all’interno del Cen­tro Socio San­i­tario Dami­ana Abra­mi l’edificio sarà divi­so in bloc­chi autono­mi col­le­gati tra loro da un uni­co percorso.

GLI SPAZI

 Neu­rop­sichi­a­tria Infan­tile e dell’Adolescenza super­fi­cie totale 342 mq – 16 locali

Con­sul­to­rio Famil­iare super­fi­cie totale 353 mq – 13 locali

Cen­tro Vac­ci­nale super­fi­cie totale 180 mq – 11 locali