Audizioni di cantanti in quattro città per concorrere al Festival del Garda. La Comunità quest’anno non dà il tradizionale patrocinio alla manifestazione

Stasera a Rovereto, venerdì a Verona e poi a Brescia e Mantova

Di Luca Delpozzo
Lago di Garda

Al via le audizioni per con­cor­rere al , man­i­fes­tazione cano­ra itin­er­ante giun­ta alla set­ti­ma edi­zione. Il patron del­l’even­to del­l’es­tate bena­cense, Enri­co Bian­chi­ni, e il diret­tore artis­ti­co Andrea Van­ti­ni, uni­ta­mente ad una qual­i­fi­ca­ta giuria, esamin­er­an­no nel cor­so di quat­tro appun­ta­men­ti le gio­vani voci alla ricer­ca del­la rib­al­ta. La pri­ma audizione del can­ta­la­go è in pro­gram­ma ques­ta sera a par­tire dalle ore 19 a Tren­to al Teatro San Mar­co. Sem­pre con lo stes­so orario le audizioni di Verona (ven­erdì prossi­mo al teatro San­tis­si­ma Trinità), Bres­cia (mart­edì 21 al teatro San Car­li­no) e Man­to­va (ven­erdì 24 al Teatri­no di piaz­za Don Leoni 18). Si trat­ta del­l’oc­ca­sione per molti gio­vani di cer­care di strap­pare il dirit­to a parte­ci­pare al con­cor­so canoro intin­er­ante che si svol­gerà nelle più impor­tan­ti e sug­ges­tive piazze delle tre sponde del Gar­da nei mesi di luglio e agos­to. «Un pal­cosceni­co di pres­ti­gio che con­sente a tan­ti ragazzi di esi­bir­si davan­ti a gran­di pla­tee mostran­do le pro­prie qual­ità artis­tiche», sostiene con­vin­to Andrea Van­ti­ni. Ma non solo. «Non dimen­tichi­amo che al vinci­tore del­la finale, quest’an­no in pro­gram­ma il 30 agos­to a Lazise, si aprono impor­tan­ti prospet­tive gra­zie alle messe in palio dal Fes­ti­val». Suo mal­gra­do, intan­to, il patron Enri­co Bian­chi­ni è costret­to ad incas­sare la defezione tra gli enti patro­ci­na­tori del­la man­i­fes­tazione del­la . «Pec­ca­to anche per­ché quest’an­no il Fes­ti­val si prepara ad un’al­tra edi­zione di suc­ces­so gra­zie all’ap­pog­gio di cir­ca una venti­na di pae­si oltre alla ricon­fer­ma delle Province di Bres­cia e Verona», spie­ga Bian­chi­ni. «In un incon­tro di un mese fa a Gar­done Riv­iera, nelle sede del­la Comu­nità, il pres­i­dente Mongiel­lo mi ha comu­ni­ca­to che è inten­zione del­l’Ente da lui pre­siedu­to di sostenere solo quelle man­i­fes­tazioni diret­ta­mente orga­niz­zate dal­la Comu­nità. Inutile negare che non con­di­vi­do la lin­ea intrapre­sa. Se non altro», con­clude sar­cas­ti­ca­mente Bian­chi­ni «fare­mo a meno di met­tere a bilan­cio una cifra l’an­no scor­so assi­cu­ra­ta ma poi non erogata».