Suoni e Sapori del Garda alla Limonaia del Prà de la fam al porto di Tignale “Giazz e limoni”

05/08/2016 in Concerti
Iscriviti al nostro canale
Di Redazione

Sabato 6 agosto, alle ore 21,15 nella Limonaia del Prà de la Fam a Tignale Porto avrà luogo il dodicesimo concerto del Quarto Festival “Suoni e Sapori del Garda” organizzato da Brixia Symphony in collaborazione con la Comunità del Garda, il Comune di Tignale e la Strada dei Vini e dei Sapori del Garda. 

In programma un concerto jazzistico dal titolo “Giazz e Limoni”: protagonista il Milano Luster Brass (Tromba e trombino Gioacchino Sabbadini, tromba Sergio Casesi, corno Alfredo Pedretti, trombone e eufonium Alessandro Castelli, tuba Fabio Pagani) impegnato in un racconto sonoro reso suggestivo dal luogo, un’antica limonaia ripristinata e resa accessibile al pubblico. I “racconti sonori” sono The Easy Winners (Joplin), Mississippi rag (Krell), Lassus (Fillmore), American Patrol (Meacham), Amazing Grace (trad. Arr. Henderson), The dog gone blues (arr. Henderson), Four hits for five (Gershwin), Pink Panther (Mancini), A porter Portrait (Porter arr. Castelli), Just a closer Walk  (trad. Arr. Henderson).  Al termine del concerto degustazione offerta da Cantina Perla del Garda di Lonato del Garda. L’ingresso è libero.

Foto_1Il Milano Luster Brass è costituito da musicisti che operano singolarmente con alcune delle più importanti orchestre italiane, Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Teatro alla Scala, Orchestra Cantelli, Orchestra della Rai, Filarmonica Arturo Toscanini di Parma, collaborando con importanti direttori quali Muti, Giulini, Prètre, Sinopoli, Gatti, Ceccato, Chailly. Inoltre sono docenti di strumento presso conservatori e istituti civici e regolarmente sono impegnati in master class dedicate al proprio strumento e alla musica di insieme per ottoni. Il loro repertorio spazia dai grandi classici trascritti per questa formazione a composizioni moderne a loro espressamente dedicate. Il Milano Luster Brass si esibisce sia in Italia che all’estero sempre con ottimi consensi di critica e di Pubblico. Nel settembre 2003 è stato invitato al prestigioso Wien-Berlin Festival. È formato da Gioacchino Sabbadini (tromba) docente al Conservatorio di Lugano, Sergio Casesi (tromba), I tromba dei Pomeriggi Musicali di Milano, Alessandro Castelli (trombone e eufonium), Fabio Pagani (tuba), collaboratore del Teatro alla Scala di Milano e Alfredo Pedretti (corno), docente al Conservatorio di Piacenza.

Commenti

commenti