Castiglione, sarà organizzato dall'Istituto Gonzaga

Un concerto per Emergency

Di Luca Delpozzo
Marilena Russo

Assem­blea stra­or­di­nar­ia per i ragazzi del­l’Is­ti­tu­to Gon­za­ga, che han­no scel­to di riflet­tere sug­li atten­tati dell’11 set­tem­bre e gli svilup­pi del­la situ­azione inter­nazionale. All’in­ter­ven­to del pro­fes­sor Paganel­la, che ha for­ni­to i rifer­i­men­ti stori­ci per inquadrare i recen­ti avven­i­men­ti, è segui­to il dibat­ti­to fra stu­den­ti. L’assem­blea ha chiu­so i lavori, espri­men­do la volon­tà dei ragazzi di impeg­nar­si in con­cre­to per la pace, con­tro la guer­ra e il ter­ror­is­mo. La pri­ma inizia­ti­va è pre­vista per ven­erdì 26: nei locali del­la scuo­la si ter­rà un con­cer­to, durante il quale suon­er­an­no sei grup­pi gio­vanili e saran­no rac­colti fon­di da inviare a Emer­gency. A ques­ta farà segui­to, in peri­o­do pre-natal­izio, un’in­tera gior­na­ta, aper­ta al pub­bli­co, con momen­ti non solo musi­cali, sem­pre per la rac­col­ta di fon­di da des­tinare alle asso­ci­azioni uman­i­tarie, nel­la quale saran­no coin­volti anche gli isti­tu­ti supe­ri­ori di Aso­la, Desen­zano, Lona­to, Guidiz­zo­lo e Montichiari.“Noi gio­vani siamo dis­in­for­mati e gli inseg­nan­ti han­no dato poco spazio al dibat­ti­to su questi temi. Anche dopo l’assem­blea, l’u­ni­co momen­to in cui abbi­amo potu­to con­frontar­ci su quel che sta acca­den­do, — dichiara Michele Schi­avone, rap­p­re­sen­tante degli stu­den­ti in con­siglio d’is­ti­tu­to — la sen­sazione è che ci sia poco inter­esse da parte loro a portare in classe la dis­cus­sione su questi temi e sulle inizia­tive che vogliamo real­iz­zare”. Il rap­p­re­sen­tante degli stu­den­ti spera sia solo per­ché non ne sono a conoscen­za: “Non vor­rei dover pren­dere in con­sid­er­azione altri motivi. Mi auguro, in ogni caso, che le inizia­tive che sti­amo orga­niz­zan­do pos­sano incrinare l’opin­ione, dif­fusa fra gli adul­ti, che i gio­vani sono indif­fer­en­ti a ciò che accade e poco incli­ni ad impegnarsi”.