giovedì, Luglio 18, 2024
HomeAttualità180 tricolori ad altrettanti piccoli studenti del plesso scolastico di Colà di...

180 tricolori ad altrettanti piccoli studenti del plesso scolastico di Colà di Lazise

Colà. Inno di Mameli cantato a squarciagola da più di 180 scolari delle dieci classi che costituiscono il plesso scolastico di Colà. Alla cerimonia di consegna della bandiera italiana ad ogni ragazzino erano presenti il sindaco Luca Sebastiano, il vicesindaco Eugenio Azzali, l’assessore Fulvio Ziviello e la consigliera Maria Vittoria Gatto assieme ad una folta rappresentanza gruppo di alpini colatino guidato da Claudio Brusco.

La cerimonia della consegna del tricolore è avvenuta nella giornata della viglia della festività della Repubblica proprio per dare significativa all’evento.

“Abbiamo inteso promuovere questa iniziativa per sensibilizzare i ragazzi ai valori della nostra Nazione, alla conoscenza dei colori della nostra bandiera , al valore stesso della nostra bandiera – ha esordito Diego Zanetti per conto degli alpini – e proprio per questo abbiamo voluto che ci fosse presente il sindaco che rappresenta l’autorità civile la cui fascia porta proprio i colori del nostro vessillo.”

“Mi compiaccio veramente con gli alpini per questo bel momento di unità e di condivisione dei valori del nostro popolo attraverso il tricolore – ha soggiunto il sindaco, portando il saluto dell’amministrazione comunale – segno evidente che il nostro popolo è unito, e gli alpini ne sono un segno evidente ogni giorno. Ed è proprio attraverso la crescita di questi ragazzi che noi portiamo avanti gli ideali dei nostri padri nel segno della pace, della indipendenza e del rispetto di ognuno di noi. ”

“Abbiamo avuto modo, in questi giorni che precedono l’anniversario del festa del 2 giugno – spiega una insegnante -di presentare   la nostra bandiera, il significato dei colori, il valore che essa rappresenta, la nostra Costituzione, ed anche l’Inno scritto da Goffredo Mameli per tutti noi Italiani. E’ stato un momento forte, condiviso, piaciuto, capito. Resterà sicuramente della memoria degli scolari anche per il loro futuro da italiani adulti.”

 

Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video