giovedì, Luglio 25, 2024
HomeAttualitàCentro e lungolago si rifanno il look «Il mercato? Si potesse spostarl
La spesa per il nuovo arredo urbano è di un milione e mezzo di euro in tre anni. Il sindaco: «Entro l’anno i lavori»

Centro e lungolago si rifanno il look «Il mercato? Si potesse spostarl

Un milione e mezzo di euro in tre anni: è quanto intende spendere l’amministrazione comunale per rifare il look al lungolago e al centro storico. Una bella somma. «Per l’arredo urbano investiremo grosso modo 500mila euro l’anno per il prossimo trienno», conferma il sindaco Davide Bendinelli, che ha inserito l’intervento nel piano triennale delle opere pubbliche, recentemente approvato in Consiglio. Per il 2003 sono stati stanziati 450mila euro, altri 400mila saranno presi dal bilancio 2004. «A questi occorre aggiungere poi i 200mila previsti ogni anno per la realizzazione del piano urbano del traffico», sottolinea il primo cittadino. Il Comune intende dunque cambiare il volto di alcuni dei punti più frequentati del paese. «Così com’è», afferma Bendinelli, «l’arredo urbano è frammentario ed offre un’immagine poco elegante della nostra località. Dobbiamo dunque rivedere l’impostazione generale, per i gardesani e per i nostri ospiti, cui vogliamo proporci con la miglior immagine possibile, visto che il turismo è alla base della nostra economia». «Non ha senso lasciare le cose come stanno», continua Bendinelli, «occorre un piano di intervento complessivo e coordinato. In particolare, intendiamo sistemare tutto il lungolago, dal Lido fino alla spiaggia della Cavalla, sotto la Rocca. Lo studio di fattibilità è stato affidato. Entro l’anno vorremmo iniziare i lavori». Intervenire sul lungolago significa però affrontare l’eterna questione del mercato settimanale. Come sarà possibile conciliare i lavori e soprattutto, ad opera finita, il nuovo assetto della zona con la presenza degli ambulanti il venerdì mattina? «Non vogliamo creare difficoltà né agli ambulanti, né tanto meno ai commercianti del paese», risponde il sindaco, aggiungendo: «certo, se si potesse spostare il mercato potremmo prevedere soluzioni più ampie, più complete, però questo non pare un limite enorme: faremo il nostro intervento anche se sul lungolago resta il mercato. Troveremo la maniera per conciliare le esigenze degli ambulanti con le nostre». Tra le altre opere previste nel 2003, oltre all’avvio dell’atteso ampliamento dei porti (si ipotizza di aumentare i posti barca sia nel porto vecchio che in quello nuovo) e alla realizzazione del nuovo centro sportivo con piscina e campi da tennis, figurano la manutenzione dell’acquedotto in Val dei Molini e la sistemazione degli impianti elettrici della rete idrica in località Cavalla (in tutto, sul fronte acquedottistico nell’anno in corso è ipotizzata una spesa di mezzo milione di euro), l’adeguamento dell’illuminazione pubblica nelle aree interne del territorio (100mila euro) e la manutenzione straordinaria delle strade comunali (120mila euro). Altri interventi sulle condotte dell’acqua anche nel 2004 (800mila euro di spesa cioè un miliardo e 600 milioni di vecchie lire), il proseguimento della sistemazione delle strade (altri 150mila euro) e la manutenzione della rete fognaria (250mila euro), oltre alla realizzazione di una piazzola ecologica a scomparsa (200mila euro).

Nessun Tag Trovato
Articoli Correlati

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

In Evidenza

Dello stesso argomento

Ultime notizie

Ultimi Video